Cronaca

La Città metropolitana si scaglia contro Autostrade per la paralisi della A1: "Mancanza totale di programmazione"

Le dure parole del consigliere delegato alla viabilità Francesco Casini dopo una mezza giornata da incubo: "Intollerabile"

Coda in autostrada, foto d'archivio

"Benissimo la sicurezza e i lavori di consolidamento dell'autostrada, le ispezioni e i controlli ma l'ennesima mattinata di caos dimostra che da parte di Aspi (la società che gestisce le autostrade, ndr) e di chi ha competenza diretta sulla rete autostradale è mancata totalmente la programmazione degli interventi e la consapevolezza delle loro conseguenze".

Con queste dure parole Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli e consigliere della Città metropolitana di Firenze con delega alla Viabilità, interviene sulla mattinata di disagi al traffico registrati sulla rete autostradale e nell'area di Firenze Sud.

"Le code e i disagi a cui anche oggi abbiamo assistito, che dall'autostrada hanno paralizzato a catena la viabilità locale, non sono sostenibili e tollerabili", prosegue il sindaco, dopo che nella mattinata odierna si sono registrate lunghissime code, fino a 20 chilometri per chi proveniva da Bologna verso Firenze e fino a 15 chilometri in direzione opposta.

La mattinata da incubo sull'autostrada A1

A questo punto "serve una presa di posizione ancora più forte, netta e corale da parte dei Comuni, della Città metropolitana e della Regione verso il ministero che deve intervenire con urgenza e regolamentare in modo diverso questi interventi. Quanto sta succedendo - conclude Casini -, non è certo un problema locale ma nazionale". (Foto d'archivio)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Città metropolitana si scaglia contro Autostrade per la paralisi della A1: "Mancanza totale di programmazione"

FirenzeToday è in caricamento