Incidenti stradali e sicurezza sulle strade: contro la strage di giovani il Chianti lancia l' 'Autobus del sabato sera'

Andrà da Panzano fino a piazza Beccaria a Firenze effettuando una serie di fermate, sperimentazione di un mese gratuita e se funziona si prosegue

Foto d'archivio

Gli incidenti stradali e stragi del sabato sera sulle strade non finiscono mai. Anche pensando a questo arriva un nuovo servizio che garantisce ai giovani chiantigiani “sicurezza sulla strada e un divertimento sano e condiviso, supportato da comportamenti corretti”. Così annuncia in una nota il Comune di Greve in Chianti.

Partirà infatti sabato 28 dicembre la sperimentazione dell' 'Autobus del sabato sera'. Si parte alle ore 21:30 da Panzano in Chianti e lungo la SR 222 percorrerà il tragitto in direzione di Firenze fermandosi a Greve, Greti, Chiocchio, Strada e Martellina.

Queste le fermate la navetta farà salire giovani di età compresa fra i 16 e i 26 anni, residenti a Greve in Chianti, coinvolti in un'esperienza di valore sociale a tutela della loro sicurezza e della sostenibilità ambientale.

È pronto a mettersi in moto e ad intraprendere il suo primo viaggio verso Firenze “l'Autobus del sabato sera”, non solo un veicolo, destinato ad effettuare un tragitto di 33 Km tra il cuore del Chianti e la movida fiorentina, ma un vero e proprio progetto sociale ideato dall'assessorato alla Cultura del Comune di Greve in Chianti e realizzato dalla Cooperativa La Stadera.

Le fermate dell'autobus del sabato sera

Il pullman, che potrà accogliere 50 persone, a titolo gratuito per questa prima fase sperimentale, avrà come capolinea piazza Beccaria prevedendo una fermata anche all’Otel sul Lungarno.

Sabato 28 dicembre il ritorno è previsto da piazza Beccaria alle ore 3,30. È necessaria la prenotazione.

L'educatore che accompagnerà i ragazzi provvederà a ricontattarli per indicare l’ora di arrivo alla fermata specifica di salita. Le fermate nello specifico sono piazza Bucciarelli a Panzano, la biblioteca comunale di Greve in Chianti, la località Greti all’altezza dell’asilo nido, il Circolo Arci di Chiocchio, piazza Landi a Strada e il parcheggio della località Martellina.

“Un progetto con finalità sociali ed educative, do prevenzione rivolta ai giovani - dichiara l'assessore a cultura e pari opportunità Maria Grazia Esposito -. Nelle quattro date, previste fino alla fine di gennaio, abbiamo intenzione infatti di alternare le uscite serali in modo da garantire la possibilità di usufruire del servizio rientrando anche prima intorno alle ore 1.30. Si tratta di un servizio inedito e sperimentale che, in base alle adesioni che riceveremo, potrà prevedere in un secondo momento l'acquisto di un biglietto a tariffa minima”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Autobus del sabato sera sarà attivo il 28 dicembre, il 4, il 18 e il 25 gennaio 2010. “Il progetto mira ad offrire un servizio di trasporto sicuro - aggiunge il sindaco di Greve Paolo Sottani -  evitando di ricorrere all'utilizzo del mezzo proprio e permettendo ai giovani di condividere le occasione che Firenze offre, un educatore a bordo del bus svolgerà attività di promozione sui comportamenti responsabili e informerà su quelli a rischio”. (Foto d'archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Scappano dal ristorante al mare senza pagare: 5 giovani fiorentini rintracciati e riportati a saldare il conto

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento