rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Ataf, la Cisl attacca: "Autisti fermi nei depositi per mancanza di bus"

"Questa situazione continua dai primi di maggio 2014, creando un danno ai cittadini costretti ad aspettare a lungo l’autobus alle fermate". Nardella e la Provincia, sostiene la Cisl, "avanzino una richiesta danni alla società"

“A tre settimane di distanza dalla nostra denuncia unitaria del 20 maggio 2014, sulla regolarità del servizio e dell’uscita delle vetture dai depositi, siamo nuovamente a denunciare una situazione grave dove a causa di mancanza di autobus: circa una trentina di autisti tutte le mattine restano all'interno dei depositi senza effettuare nessuna corsa”. Lo scrive in una nota la segreteria provinciale della Fit Cisl.

“Questa situazione- prosegue la nota sindacale- continua dai primi di maggio 2014, creando un danno ai cittadini costretti ad aspettare a lungo l’autobus alle fermate, ma anche all’azienda, sia dal punto di vista finanziario, perché sostiene dei costi senza prestare servizio, sia da quello dell’immagine, per un servizio e un’organizzazione del lavoro fa acqua da tutte le parti”.

RIMBORSI - Secondo la Cisl a questo “si aggiunge il disagio degli autisti, che durante il normale servizio vengono ricoperti da improperi e insulti da parte di chi ha aspettato magari più di mezz’ora alle fermate, con orari sballati e corse saltate. Un fatto gravissimo, che persiste e che la dirigenza sembra ignorare”. Da qui l’appello del sindacato rivolto al sindaco di Firenze, Dario Nardella e alla Provincia per una richiesta “danni, magari anche i rimborsi tariffari su biglietti e abbonamenti, per il servizio non effettuato”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ataf, la Cisl attacca: "Autisti fermi nei depositi per mancanza di bus"

FirenzeToday è in caricamento