Gira in città con un'auto sotto sequestro: maxi multa da oltre 3mila euro

Il mezzo trovato privo dell'assicurazione per la seconda volta nel giro di pochi mesi

Circolava a bordo della sua auto già sotto sequestro ed è stato fermato dalla polizia municipale nel corso di un controllo per la sicurezza stradale.

Per l’automobilista sono scattati verbali per oltre 3.700 euro. È successo ieri. La pattuglia dell’Autoreparto ha fermato per un accertamento un’auto: alla guida il proprietario, un italiano di 37 anni.

Dalle verifiche effettuate dagli agenti è emerso non solo che il mezzo era senza assicurazione, ma che per lo stesso motivo era già stato sottoposto a sequestro nel maggio scorso.

Per l’automobilista sono scattati quindi due maxi verbali: il primo da 1.736 euro (con segnalazione per la sospensione della patente di guida) per essere stato "pizzicato" la seconda volta senza assicurazione in meno di due anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il secondo, da 1.988 euro, perché circolava con un’auto sotto sequestro: il veicolo è stato portato in depositeria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento