rotate-mobile
Cronaca

Stangata Uffizi, aumenta il prezzo del biglietto: 25 euro

La decisione è arrivata dal consiglio di amministrazione

Sale ancora il costo del biglietto singolo standard, al netto delle riduzioni ed agevolazioni per alcune fasce di utenti, per visitare le Gallerie degli Uffizi. Se fino ad oggi per entrare in alta stagione, cioè dal 1° marzo al 30 novembre, si pagavano 20 euro, dal prossimo marzo se ne pagheranno 25 (in bassa stagione, quindi fino al prossimo 28 febbraio, si paga 12 euro).

L’aumento è stato deciso dal consiglio d’amministrazione del museo e approvato dalla direzione regionale Musei della Toscana e della direzione generale musei del ministero della cultura, "per far fronte all’incremento dei costi del settore energetico ed edilizio", come si legge in una nota diffusa dalle stesse Gallerie. Rimangono invariati i prezzi dei biglietti di Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, degli abbonamenti PassePartout e gli sconti di bassa stagione.

"Il consiglio d’amministrazione delle Gallerie degli Uffizi ha deciso all’unanimità di ritoccare il prezzo del singolo ingresso individuale alla Galleria delle Statue e delle Pitture per far fronte all’aumento dei costi nel settore energetico ed edilizio. Dal 1 marzo sarà di 25 euro invece degli attuali 20. L’aumento riguarderà il solo ticket di accesso singolo per la Galleria delle Statue e delle Pitture ed esclusivamente in alta stagione (cioè dal 1 marzo a 30 novembre), biglietto acquistato per la maggior parte dai turisti stranieri", si spiega dal museo.

Al contempo viene introdotto nell’alta stagione uno sconto mattutino, "già sperimentato con successo a Palazzo Pitti": chi entra al museo tra le 8:15 e le 8:55 del mattino, paga "solo" 19 euro, risparmiando quindi sei euro.  Ovviamente, nel caso si voglia prenotare, c'è da aggiungere il costo della prenotazione: 4 euro. Rimangono invece invariati, si fa sapere, i prezzi d’ingresso e tutta la scontistica di bassa stagione, oltre agli abbonamenti Passepartout 5 Giorni, Passepartout annuale e Passepartout Family.

Record di visitatori, aperture straordinarie e lavoratori precari

Il "ritocco" al costo del biglietto avviene poco dopo il nuovo record di visitatori fatto segnare durante le feste natalizie appena trascorse. Record su record per gli Uffizi, con lavoratori e sindacati però che denunciano che le aperture straordinarie sono spesso garantite da lavoratori in appalto. Tra le altre cose, i lavoratori chiedono l'assunzione di nuovo personale - quello attuale sarebbe altamente sottodimensionato - e la stabilizzazione dei lavoratori precari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stangata Uffizi, aumenta il prezzo del biglietto: 25 euro

FirenzeToday è in caricamento