menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pulmino della Cri preso di mira da vandali

Il pulmino della Cri preso di mira da vandali

Atti vandalici contro la Croce Rossa: danneggiato un pulmino

Avviata una raccolta fondi per ripulire subito il mezzo

Con una bomboletta hanno lasciato una firma scappando poi a gambe levate, ma nel mirino di qualche vandalo non è finito un muro qualsiasi della città, bensì un pulmino della Croce rossa italiana di Firenze. Il mezzo era parcheggiato davanti alla sede dell'associazione, in Lungarno Soderini, e ad accorgersi di quanto accaduto tra sabato e domenica notte sono stati alcuni volontari. Su quanto accaduto è stata presentata regolare denuncia, e al vaglio delle autorità militari ci sono i nastri delle telecamere di videosergveglianza, nella speranza di rintracciare quanto prima i responsabili.

Amereggiati i volontari, che a FirenzeToday spiegano: "Non è la prima volta che finiamo nel mirino di qualche vandalo, e i responsabili non si rendono conto che per una bravata tolgono alla comunità un mezzo di servizio. Non riceviamo sovvenzionamenti, e ci avvaliamo sempre del lavoro dei nostri volontari. I nostri mezzi per circolare devono rispettare determinati canoni, e adesso dovremo rimuovere quella scritta. Per questo abbiamo avviato anche una raccolta fondi tramite la pagina Facebook, al fine di riuscire a riportare su strada quanto prima il pulmino utilizzato normalmente per servizi sociali".

Un gesto condannato da tutti, e l'associazione ha comunicato alla cittadinanza quanto accaduto attraverso un lungo post su Facebook, a firma del presidente della Croce Rossa locale, Lorenzo Andreoni: "Colpire un mezzo CRI significa esclusivamente ferire direttamente i beneficiari del nostro servizio. Un atto vandalico di questo genere è un gesto inutile e dannoso, che sottrae alla cittadinanza uno strumento indispensabile allo svolgimento ordinario dei nostri servizi rivolti ai più deboli - si legge - Con amarezza condanniamo un nuovo e triste atto di vandalismo che colpisce un mezzo destinato ai servizi alla comunità. Speriamo di poter ripristinare prima possibile la fruibilità del veicolo e ci scusiamo con la cittadinanza per eventuali disagi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Eventi

Castello di Sammezzano: esauriti i posti per le visite del Fai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento