In arrivo Atlas, la 'cometa verde': ma lo spettacolo rischia di 'autodistruggersi'

Possibile vederla ad occhio nudo a maggio, ma c'è anche il rischio che si disintegri

Immagine dal profilo Twitter del ricercator Ye Quanzhi

E' 'in arrivo' Atlas, la cometa verde. Tra i primi ad avvistarla, a fine dicembre, ci fu l'astronomo dell'Università del Maryland Ye Quanzhi. Dalla Terra sarà visibile a fine aprile-inizio maggio. Uno spettacolo nero, una cometa di colore verde con una lunga scia luminosa.

Almeno così era stato previsto. Lo spettacolo rischia però di non esserci. L'avvicinamento al Sole a cui sta andando incontro la cometa potrebbe infatti farla disgregare.

E così non sarebbe più visibile. "Cari estimatori della cometa, potrebbero esserci brutte notizie", scrive lo stesso Quanzhi su Twitter in uno dei suoi ultimi post. Staremo a vedere, col naso all'insù.

(Immagine sopra tratta dal profilo Twitter del ricercatore Ye Quanzhi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento