Morte Astori: il giudice ordina una nuova perizia

Intanto il professor Galanti, imputato di omicidio colposo, ha chiesto l'abbreviato

Una nuova perizia per stabilire le cause della morte del capitano della Fiorentina Davide Astori, è stata ordinata dal giudice per l'udienza preliminare Federico Zampaoli del tribunale di Firenze, davanti al quale si trova imputato di omicidio colposo il professor Giorgio Galanti. L'incarico al perito verrà conferito il prossimo 17 febbraio. Astori spirò in un hotel a Udine il 4 marzo 2018, prima di una partita, per "morte cardiaca improvvisa seguita a fibrillazione ventricolare dovuta a una cardiomiopatia aritmogena silente".

La decisione di affidare a due periti 'terzi' - un medico legale e un cardiologo torinesi - l'incarico di stabilire le cause della morte di Astori (deceduto in un hotel a Udine il 4 marzo 2018, prima di una partita) è arrivata stamani nel corso dell'udienza in cui Galanti, difeso dall'avvocato Sigfrido Fenyes, ha chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato, che garantisce lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna. L'udienza era precedentemente slittata per l'astensione dei penalisti.

Galanti, già direttore sanitario di Medicina dello Sport dell'azienda ospedaliero universitaria di Careggi, è imputato di omicidio colposo per la morte del capitano della Fiorentina Davide Astori perché, secondo una consulenza tecnica effettuata dai medici incaricati dalla procura, se Astori fosse stato sottoposto a esami più approfonditi, come avrebbero suggerito aritmie rilevate in controlli di routine, sarebbe stato possibile salvargli la vita. L'articolata consulenza tecnica della difesa tenderebbe invece a escluderlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui la necessità di una perizia ulteriore, ordinata dal giudice. All'udienza di stamani hanno formalizzato la costituzione di parte  civile i familiari di Davide e la compagna Francesca Fioretti. La Fiorentina, rappresentata dall'avvocato Nino D'Avirro, sarà invece parte offesa.

Astori: spunta un certificato falso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento