Cronaca

Solidarietà: associazioni portano buoni spesa in taxi a famiglie bisognose

Un contributo per venticinque famiglie

Una carovana bianca di solidarietà che domattina sfilerà per il centro per poi consegnare buoni spesa alle famiglie in difficoltà. Una "spedizione" messa in piedi dall'associazione Pane Quotidiano, realtà storica dal 1898 opera nell'area del capoluogo toscano, che con dieci volontari consegnerà, a bordo di altrettanti taxi, buoni spesa a 25 nuclei familiari individuati dai servizi sociali del Comune. 

I taxi faranno tappa in Piazza della Signoria dove ad attenderli ci sarà l'assessore al welfare Andrea Vannucci. Sponsor dell'iniziativa: Management Capital Partner Srl, Mummu Academy, Lions Club Firenze Impruneta San Casciano, Società Muto Soccorso Tassisti Fiorentini e Radio Taxi 4242.  

"In tempo di pandemia i motori della generosità non possono essere tenuti spenti - commenta il Presidente dell'Associazione Pane Quotidiano, Alberto Pagani -. Occorre assicurare modelli di assistenza concreti, per dare forma a una città per l'uomo. Non dimentichiamo che il più efficace anticorpo dell'emergenza rimane la solidarietà. Deve farsi strada un nuovo paradigma della convivenza fondato sull'inclusione, sull'ascolto, sull'effettiva vicinanza alle fasce sociali più esposte ai venti della crisi".

Gli fanno eco Simone Andrei e Francesco Fedi, rispettivamente presidente di Socota Radio Taxi 4242 e presidente della Sms Tassisti Fiorentini: "Questo è un momento drammatico della storia, sia sul fronte sanitario che sul fronte economico, con decine di migliaia di persone che hanno perso il lavoro o che hanno visto crollare i loro guadagni - sottolineano Andrei e Fedi -. Ringraziamo tutti i soggetti coinvolti in questa bella iniziativa di solidarietà, che ci permette di aiutare famiglie davvero bisognose, che faticano a mettere insieme il pranzo con la cena".

Pane Quotidiano non è nuova a questo tipo di iniziative. Nel 2019 ha distribuito gratuitamente oltre una tonnellata di pane destinata a soggetti indigenti e alle mense solidali. Si è poi impegnata a fornire alle famiglie disagiate circa 30.000 euro in buoni acquisto in derrate alimentari acquistabili attraverso i canali della grande distribuzione. Altro fronte di intervento, l'erogazione di molteplici tipologie di sussidi, come il pagamento di bollette relative a utenze domestiche essenziali, nel quadro dell’operazione "Bolletta Solidale", per un ammontare di 11.000 euro. L'operazione "Occhiale Solidale" ha, inoltre, consentito di impegnare 1500 euro per la fornitura di visite oculistiche e la fornitura di occhiali per la vista soggetti con inabilità visiva, che non godono di altre forme di assistenza. 

Infine l'associazione lavora come punto di contatto tra mense, ristoranti, alimentari e forni che devolvono pasti non serviti. Tramite lo specifico progetto Cibo Buono, che combatte lo spreco alimentare distribuendo cibo ottimo appena cotto, si dà un mano coloro che trovano difficoltà a sostenere la propria famiglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà: associazioni portano buoni spesa in taxi a famiglie bisognose

FirenzeToday è in caricamento