Cronaca

Assalto alla Cgil di Roma, Momi sul leader di 'Io apro' arrestato: "E' un pezzo di pane"

Biagio Passerò si filmò in diretta Facebook: "Ragazzi, 'Io apro' e tutti hanno invaso la Cgil". L'esponente fiorentino: "Riprendeva come un reporter"

"E' forse il più buono di tutti noi di 'Io apro', nel senso del più tranquillo", "un pezzo di pane". Così Momi El Hawi, esponente fiorentino di 'Io apro', ieri sera a La7, ospite della trasmissione di Giletti 'Non è l'Arena', definisce il 'collega' Biagio Passero, leader di 'Io apro' arrestato nei giorni scorsi in relazione all'assalto della sede romana della Cgil.

Un assalto, come è subito venuto fuori nelle ore successive, di fatto guidato dalla formazione di estrema destra Forza Nuova (i cui leader nazionale e romano Roberto Fiore e Giuliano Castellino sono stati anch'essi arrestati).

Biagio Passero stesso si filmò in diretta Facebook mentre entrava nella Cgil. "Ragazzi, io apro e tutti hanno invaso la Cgil", le parole del leader di 'Io apro' che hanno fatto il giro del web, e finite ovviamente anche sotto gli occhi della procura.

Chi è Biagio Passero, il leader di 'IoApro' che si filma durante l'assalto

Nel video, dice Momi a Giletti, "si vede Biagio, che sicuramente ha sbagliato ad entrare nell'edificio e davanti alla legge si prenderà le conseguenze dell'essere entrato ed uscito da quell'edificio, mentre già era stata abbattuta la porta precedentemente, non si sa da chi, da persone non bene identificate".

"Nel video - prosegue Momi -, si vede la sua buona intenzione, dice 'ragazzi non rompete'. Biagio è forse il più buono di tutti noi di 'Io apro', nel senso del più tranquillo, un pezzo di pane".

Secondo l'esponente fiorentino di 'Io apro' "ovviamente in quel momento di foga si è sentito di riprendere come un reporter, come un giornalista, tutta la situazione, perché non ha alzato un dito e poi esce. Ovviamente poi giustamente la legge farà il suo corso, ognuno si prende le proprie conseguenze personali", aggiunge Momi.

L'annuncio di Momi, 'IoApro' si trasforma in partito

Quanto al certificato verde (domani scattano i nuovi obblighi per tutti i lavoratori) "Io apro è contro il Green pass perché è una misura costrittiva delle libertà personali e perché si discriminano delle persone rispetto ad altre. Se faccio entrare cani e gatti, come faccio a discriminare altri essere umani? Noi siamo una minoranza e questa minoranza - chiede Momi -, va tutelata".

Green pass al lavoro, cosa cambia

'No Green pas', allerta per il corteo di Firenze

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto alla Cgil di Roma, Momi sul leader di 'Io apro' arrestato: "E' un pezzo di pane"

FirenzeToday è in caricamento