Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Asilo nido a rischio chiusura, Palazzo Vecchio: "Aspettiamo risposta da Corte d'Appello e ministero"

Ancora molto incerto il futuro dell' 'Isola che non c'è', Funaro: "Speriamo in una proroga"

E' sbarcato nuovamente in consiglio comunale, ieri pomeriggio, il caso dell' 'Isola che non c'è', asilo nido aziendale (ma riservato anche ai residenti) all'interno del Palazzo di Giustizia di Novoli.

Il grido d'allarme dei genitori, come anticipato da FirenzeToday, è arrivato sul finire del giugno scorso.

“Il 31 luglio - la denuncia dei genitori -, scade la concessione al gestore del servizio, la Cooperativa Sociale Gialla. L'11 giugno la corte d'appello di Firenze ha comunicato di non poter procedere, senza autorizzazione dal ministero della giustizia, al rinnovo della concessione di servizi per l'infanzia. Così, se dal ministro non arriverà una pronta risposta non sarà possibile né una proroga né un nuovo bando e il nido andrà incontro alla chiusura dal prossimo 1° settembre".

Si perderebbe un nido che offre 34 posti destinati ai bimbi nella fascia 1-3 anni, aperto nell'ottobre del 2013. "Una struttura d'eccellenza, unica in Italia per i palazzi di giustizia, che raggiunge ogni anno la copertura piena dei posti disponibili e con ottimi punteggi nelle ispezioni del Comune. Se chiudesse sarebbe un duro colpo alla conciliazione vita-lavoro”, sottolineano i genitori, ricordando come nel 2013 all'inaugurazione arrivò pure l'allora ministro della giustizia Annamaria Cancellieri.

"Abbiamo posto attenzione alla situazione. E' in una zona dove c'è necessità di posti di asilo nido, lì dentro ci sono anche alcune famiglie che hanno usufruito dei buoni servizio che eroghiamo e che continueranno ad usufruirne. Siamo in contatto con le famiglie ma anche con la Corte d'appello e con il ministero per avere risposte in tempi non troppi lunghi. L'interlocuzione è in corso e ci auspichiamo che possa andare a buon fine, con la speranza almeno di una proroga", ha detto ieri l'assessora alla scuola Sara Funaro, rispondendo ad un question time di Lorenzo Masi (Movimento 5 Stelle).

"Il tempo scorre, è già chiusa la possibilità di iscrizione e se ci fosse una proroga dovrà essere riorganizzato il servizio. Almeno la proroga è fondamentale, per garantire la presenza di un punto di servizio in più alle famiglie", dice Masi, chiedendo all'amministrazione di impegnarsi per salvare il nido. Al 31 luglio manca poco, e la situazione ancora è totalmente incerta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asilo nido a rischio chiusura, Palazzo Vecchio: "Aspettiamo risposta da Corte d'Appello e ministero"

FirenzeToday è in caricamento