rotate-mobile
Cronaca

Peculato per 570mila euro: arrestato il sindaco di Pescia Oreste Giurlani

Da Presidente Uncem trasferì soldi pubblici sul suo conto: telefoni, iPad e carburante per gonfiare le spese

Il sindaco di Pescia Oreste Giurlani è stato arrestato questa mattina dalla Guardia di Finanza di Firenze, su richiesta del Procuratore Capo di Firenze Giuseppe Creazzo. Il reato contestato è peculato per i fatti commessi negli anni in cui ricopriva l'incarico di Presidente dell'Unione dei comuni montani (Uncem). Le Fiamme gialle hanno perquisito uffici pubblici e privati fra Firenze e Pistoia sequestrando materiale cartaceo ed informatico: Giurlani è ora agli arresti domiciliari.

Secondo le contestazioni nel periodo compreso tra il 2012 ed il 2016 l'ex Presidente Uncem si sarebbe indebitamente appropriato di denaro appartenente all’Uncem (guidato fino dal 2005), trasferendo sul conto corrente personale dal conto corrente dell’associazione, di cui aveva la disponibilità diretta, la somma complessiva di oltre 570.000 euro.

Gli accertamenti anche di natura economico-finanziaria svolti dalle Fiamme Gialle fiorentine hanno messo in luce che Giurlani si sarebbe “autoliquidato” una somma di denaro pari ad oltre 200 mila euro senza produrre alcun giustificativo di spesa, nonché ulteriori 233 mila euro creando ad arte giustificazioni fittizie contabili, ideologicamente false e non pertinenti alla funzione pubblica svolta. Si parla di spese per l’acquisto di numerosi telefoni cellulari ed I-Pad, o relativi al consumo “gonfiato” di carburante. Inoltre, nel periodo considerato, il Giurlani risulta aver ricevuto compensi per consulenze private effettuate dall’indagato a favore dell'Uncem per oltre 143 mila euro su incarichi auto-conferiti.

Il fatto sarebbe emerso in seguito all'esposto presentato da Giovanni Donzelli (Fratelli d'Italia), che ha denunciato alcune importanti anomalie: "Il Partito democratico - ha commentato - deve spiegare perché in questi anni ha messo un muro di gomma rispetto alle nostre ripetute denunce sulle gravi irregolarità sulla gestione di Oreste Giurlani di Uncem Toscana. Abbiamo sempre avuto fiducia nella Magistratura e per questo a gennaio scorso abbiamo presentato un esposto sulla vicenda: quando un amministratore pubblico viene colpito da un provvedimento del genere è una sconfitta delle istituzioni, è grave che la politica abbia chiuso gli occhi di fronte a fatti così evidenti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peculato per 570mila euro: arrestato il sindaco di Pescia Oreste Giurlani

FirenzeToday è in caricamento