Evade i domiciliari, trovato alla stazione: arrestato

Se ne erano perse le tracce da 15 giorni

Ieri sera i carabinieri di Empoli hanno arrestato un 35enne. L’uomo (un marocchino irregolare, senza fissa dimora e con precedenti), era ricercato da più di 15 giorni per aver evaso gli arresti domiciliari.

Il marocchino, lo scorso 29 maggio, in evidente stato di ebrezza aveva lanciato delle bottiglie di vetro da un’abitazione di Castelfiorentino (la casa di un amico in cui viveva da qualche tempo).

Sul posto arrivarono i carabinieri della locale stazione che, una volta entrati nella casa,  durante gli accertamenti furono presi a calci e pugni dal 35enne. L’uomo fu arrestato, portato nel carcere di Sollicciano e sottoposto al rito direttissimo. A conclusione del procedimento il giudice decise di sottoporlo agli arresti domiciliari presso la casa dell’amico.

Per 15 giorni l’uomo è risultato irreperibile ai militari, fino alla svolta di ieri sera.  Adesso il marocchino si trova nel carcere di Sollicciano.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • Abbronzatura, ecco come farla risaltare

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento