rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Ok a delibera per fusione Peretola-Galilei, via libera al superscalo toscano

La giunta del Comune di Firenze ha approvato la delibera che approva il progetto di fusione tra i due scali toscani. L'assessore Perra: "Crescerà il sistema regionale".

La giunta del Comune di Firenze, guidata dal sindaco Dario Nardella, ieri ha dato l'ok alla delibera che approva il progetto di fusione della società che gestisce Peretola, AdF (Aeroporto di Firenze Spa), con la Società Aeroporto Toscano (Sat), che gestisce lo scalo di Pisa, il Galilei. Nella delibera, presentata da Lorenzo Perra, assessore alle partecipate, la scelta della fusione viene giustificata con la necessità di integrare i due aeroporti e creare un polo aeroportuale toscano.

La decisione, collegata al processo di ampliamento della pista di Peretola, non potrà non suscitare nuove polemiche, vista l'opposizione di comitati ed esponenti politici che ritengono più vantaggioso un potenziamento della linea ferroviaria per l'aeroporto pisano (già raggiungibile su rotaia in 50 minuti con 8 euro, molti meno del costo di un taxi Peretola-centro ) e non vedono la necessità di potenziare lo scalo fiorentino.

Non si tratta comunque del via libera finale. La delibera deve ora essere approvata in consiglio comunale (dove però, vista la netta maggioranza della compagine governativa, non dovrebbero esserci problemi) e in seguito dalle assemblee straordinarie delle due società, di cui il Comune di Firenze è socio. "Dopo anni di dibattito - sottolinea Perra – Firenze e Pisa diventano un soggetto unico, faranno strategia insieme e consentiranno di far crescere il sistema regionale".

Dopo la fusione il Comune di Firenze deterrà una partecipazione dell’1,027% del capitale sociale della nuova società, che si chiamerà Toscana Aeroporti spa. "Il progetto – conclude Perra –, è un’opportunità per valorizzare il sistema aeroportuale toscano sviluppando le peculiarità specifiche dei due scali. Con la fusione si realizza quanto auspicato nel 'piano nazionale aeroporti', dove gli scali di Firenze e Pisa sono qualificati come strategici a condizione che tra loro si realizzi la piena integrazione societaria e industriale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ok a delibera per fusione Peretola-Galilei, via libera al superscalo toscano

FirenzeToday è in caricamento