menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità: presentata a Firenze la prima App "misura dolore"

Un kit per il sollievo dal dolore e una App "misura-dolore" sono le novità illustrate in occasione di un incontro organizzato nell'ambito delle celebrazioni per i 120 anni della Molteni

Presentati ieri a Palazzo Vecchio, in occasione delle celebrazioni per i 120 anni della Monteni farmaceutici, il kit per il sollievo dal dolore e la prima  App “misura-dolore”.  Entrambi sono stati realizzati dalla Fondazione Alfredo, Aurelio e Leonida Alitti e nascono per contribuire a migliorare la comunicazione tra il medico e il paziente sul tema dolore.

KIT  - Il kit è dedicato agli operatori sanitari, medici e infermieri, soprattutto coloro che operano a domicilio del malato, ed ha lo scopo di aiutare i loro pazienti a comprendere meglio il dolore e a riferirlo correttamente a chi li assiste. Il kit, fornito all’interno di una cartellina, è costituito da: un volumetto informativo che riassume con parole semplici e comprensibili anche ai non esperti il significato del dolore, le sue origini, le modalità con cui misurarlo e comunicarne l’intensità al proprio medico o infermiere coinvolti nelle cure; un regolo per la misurazione del dolore, utile per “valorizzare numericamente” la sensazione fastidiosa, spesso difficile da rappresentare; un diario settimanale sul quale annotare i valori dell’intensità del dolore registrati ogni giorno, al fine di indicare correttamente al medico l’evoluzione della sintomatologia; il testo integrale della Legge 38 del 15 Marzo 2010 “Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore”.

APP -  Sempre allo scopo di aiutare la persona che soffre ed il suo medico, la Fondazione Alitti ha voluto realizzare la “APP MISURA-DOLORE”, una soluzione informatica semplice ed immediata per facilitare la misurazione della sintomatologia dolorosa da parte del malato stesso.
L’obiettivo non è solo quello di permettere al paziente di “quantificare” il dolore attraverso una scala numerica validata, ma anche di registrare il valore corrispondente, l’orario di rilevamento e l’eventuale assunzione di farmaci antidolorifici, così da poter trasferire al medico un preciso quadro della situazione.

L’applicazione elettronica funziona su tutti i device mobili Apple (iPod Touch, iPhone, iPad) e permette di visualizzare l’andamento del dolore nel tempo e contemporaneamente di segnalare l’assunzione di farmaci attraverso un grafico esplicativo che consente al medico e/o all’infermiere di supervisionare l’evoluzione del dolore nell’arco di una giornata, una settimana o un mese. Inoltre, l’applicazione permette al paziente, o a chi lo assiste, di inviare una mail al medico trasferendo i dati registrati e quindi consentendo un monitoraggio a distanza.

La App, messa a disposizione gratuitamente dalla Fondazione sull’App Store di Apple Italia (da cui può essere facilmente scaricata), nasce da un’idea del prof. Paolo Marchetti, che sta lavorando a un progetto finalizzato all’utilizzo a fini di ricerca clinica di questo innovativo strumento.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Passeggiate panoramiche: il viale dei Colli a Firenze

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: 877 nuovi casi e 18 decessi in Toscana

  • Politica

    Pd, Nardella si muove per diventare segretario?

  • Cronaca

    Nuovi lavori al Biancone: annerito da muffe e alghe 

  • Cronaca

    Covid: quasi 60mila vaccinazioni nell'area metropolitana di Firenze

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento