La storia di Andrea: non va in vacanza per rimanere con gli anziani soli

E' una delle volontarie del progetto File

Andrea con un'anziana

Quest'anno ha deciso di non andare in vacanza ad agosto ma di tenere compagnia agli anziani che alloggiano nelle case di cura fiorentine. Una scelta consapevole, quella di Andrea, fiorentina di origini tedesche da otto anni volontaria a File (Fondazione italiana leniterapia), che garantisce, insieme ad altri volontari, la presenza negli hospice. Quest’anno ha scelto di passare quasi tutto agosto a Firenze per assistere i pazienti alla fine della vita ricoverati nell’hospice di San Felice a Ema.  

“Agosto è il momento peggiore per i pazienti dell’hospice, spesso hanno i parenti in vacanza e hanno più bisogno di compagnia. Con loro scambio parole, riflettiamo argomenti da loro sollevati, ascolto i loro racconti di vita. A volte giochiamo a carte, altre volte leggiamo insieme un libro, altre volte ascoltiamo la loro musica preferita, altre volte ancora mi chiedono un gelato  e io vado in gelateria a comprarlo”, spiega la ragazza.

Andrea si recherà nell’hospice di San Felice a Ema per due volte ogni settimana. “Non è un sacrificio per me, faccio le vacanze in altre periodi, ho un lavoro che me lo può permettere. E poi credo sia importante regalare un po’ di conforto alle persone nel momento tanto difficile della loro vita, e poi vivere a Firenze ad agosto non è così male, la città si svuota ed è piacevole e diversa”. 

Andrea non è l’unica volontaria della Fondazione File nel mese di agosto. La Fondazione italiana leniterapia non va in vacanza e continua ad offrire assistenza ai pazienti anche durante l’estate, mettendo a disposizione un totale di circa 60 persone che offrono gratuitamente servizio, sia negli hospice che a domicilio alle famiglie che lo richiedono.

“Il periodo di agosto – ha detto Mariella Orsi, coordinatrice dei volontari di File – è uno dei periodi di maggior sofferenza per le persone malate perché vengono a mancare tutta una serie di servizi spesso indispensabili e spesso è il momento in cui amici e parenti si allontanano per le vacanze. Ecco perché File non va mai in vacanza, per portare sollievo e conforto alle persone che vivono uno dei momenti più difficili della loro vita”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 1 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento