rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Anziani: film e musica contro il decadimento cerebrale

Secondo uno studio lavorare sui neuroni aiuta tantissimo a combattere l'Alzheimer. Tra 20 anni i casi di demenza raddoppieranno

Farmaci? Molto meglio un buon cineforum: Forrest Gump e Pane, amore e fantasia, La finestra sul cortile e I soliti ignoti con tanto di classico dibattito finale. Meglio anche giochi e giochetti di memoria. Meglio perfino una ripassata canora di vecchi e nuovi successi di Sanremo. E ovviamente muscoli: via a camminare, a sudare sulla cyclette, a far ginnastica e stretching. Tutto concorre a tonificare il cervello. Anche le gambe.

Ecco la bella medicina senza medicine, che il consorzio "Train the Brain" (Istituti di Neuroscienze e di Fisiologia Clinica del Cnr di Pisa, Stella Maris e laboratori) ha sperimentato nel 2014, con risultati assai promettenti. Secondo gli studi, la i film, ma anche la musica, funzionano meglio di ogni altra terapia per prevenire negli anziani il decadimento cerebrale, ossia demenze e Alzheimer incubo della crescente durata della vita, ormai dominante nell’agenda politica, sanitaria e scientifica dei paesi avanzati, Italia in particolare.

La relazione sugli ultimi sviluppi del progetto che la psicobiologa dell’Università di Firenze e del Cnr Nicoletta Berardi presenterà a nome del Consorzio al 6° Congresso nazionale sui Centri Diurni Alzheimer (Pistoia, 15 - 16 maggio), dice molto su quanto si potrebbe e dovrebbe fare per combattere la dura battaglia della vecchiaia. A sette mesi dalla conclusione i dati dimostrano, ad esempio, che le cavie di Train the Brain ne sono uscite con sensibili miglioramenti e che il miglioramento persiste.

Tra 20 anni, per di più, i casi di demenza senile saranno il doppio, mentre all’orizzonte non si intravedono farmaci miracolosi. Per ora costosi molto, efficienti poco. Ed è così che il neurobiologo Lamberto Maffei, presidente dell’Accademia dei Lincei, ha ideato Train the Brain: se le medicine fanno flop, proviamo senza. Proviamo ad allenare neuroni e gambe in un contesto socializzante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani: film e musica contro il decadimento cerebrale

FirenzeToday è in caricamento