Venerdì, 19 Luglio 2024

Alluvione, il ministro Musumeci: “Sulla prevenzione in Italia siamo all'anno zero. Ricostruzione prevista in 12 mesi” \ VIDEO

A Campi Bisenzio le strade dovrebbero essere libere dai rifiuti entro il fine settimana. Giani: "25mila euro a famiglia e 20mila ad azienda colpita"

“Fatti i funerali delle vittime, ci dimentichiamo di mettere in sicurezza il territorio. Come se fosse un argomento chiuso per sempre. Assolutamente no. Si è parlato di evento straordinario ma non lo è: col cambiamento climatico non dobbiamo più chiederci se accadrà ma quando e dove accadrà. Sulla prevenzione in Italia siamo all'anno 0”. Il ministro per la Protezione civile, Nello Musumeci, non ci gira tanto intorno. Durante la conferenza stampa a Campi Bisenzio per fare il punto della situazione, va dritto su una delle possibili cause. “La colpa non è solo della natura – prosegue il ministro - ma anche dell'uomo. In Toscana è accaduto che alcuni torrenti sono stati chiusi, tombati dal cemento. Mi auguro che le aziende siano assicurate anche se ci risulta che solo il 6 per cento in Italia siano assicurate contro questo tipi di rischio. Dovremo fare in modo che la facciano tutte quelle in zona a rischio, d'ora in poi. Adesso dobbiamo ricostruire ma farlo bene, perché non riaccada. Ci sono due fasi, una dell'emergenza e l'altra della ricostruzione che partirà una volta che sarà finita la prima. Ci vorranno 12 mesi anche se potrebbe durare meno”. 

“Risorse subito”

Da parte del governo si parla di attivare quanto fatto con l'Emilia Romagna con deroga fiscale, contributiva e bancaria. Il governatore della Toscana Eugenio Giani, chiede interventi celeri. “Servono risorse per agire subito – precisa Giani – da parte nostra stiamo pensando di espandere da 5 a 7 le province toscane in stato di emergenza, aggiungendo quelle di Lucca e Massa. Adesso dobbiamo fare i lavori di somma urgenza per ricostruire i punti deboli degli argini e mettere in sicurezza il territorio. Stiamo cercando di dare attenzione alle famiglie con un primo intervento di soccorso con 25mila euro e 20mila alle aziende colpite. Una prima stima di Alia parla di 44mila utenze tra famiglie e imprese, toccate direttamente dall'esondazione”. Il capo dipartimento della protezione civile, Fabrizio Curcio ha sottolineato che la stima dei danni non c'è ancora. “Parlare di cifre oggi con l'acqua ancora nelle case e nelle strade, è praticamente impossibile”. 

A Campi strade libere entro il fine settimana

L'emergenza a Campi Bisenzio non si è ancora risolta. “Permangono criticità nelle aree G, H ed E dove sono ancora presenti rifiuti e fanghi – spiega il sindaco Andrea Tagliaferri – nell'arco di questa settimana però dovremmo riuscire a liberare le strade dai rifiuti”. Il tema dei risarcimenti è decisamente prioritario. “Fare la stima dei danni e avere i risarcimenti è il prossimo passo – chiosa Tagliaferri – dobbiamo far ripartire le zone colpite. L'area di Campi Bisenzio, la piana, il pratese, sono il motore economico di questa regione. Far ripartire queste zone significa far ripartire la Toscana”. Al sindaco di Campi, fa eco Matteo Biffoni, sindaco di Prato e presidente dei Anci Toscana. “Ci vuole velocità di reazione da parte del governo – sottolinea Biffoni – visto che questa zona è il distretto tessile più grande d'Europa. Deve essere interesse di tutto il paese farlo ripartire”. Anche Dario Nardella, sindaco della città metropolitana, chiede fondi immediati. “Ci auguriamo arrivino il prima possibile – afferma Nardella – tutti stanno facendo la propria parte, stanotte Alia ha rimosso 1200 tonnellate di rifiuti. Da queste zone arriva quasi il 5 per cento del Pil, vedere merci inutilizzate e distrutte, è un colpo al cuore”.

WhatsApp Image 2023-11-13 at 14.54.39-2

Continua a leggere su Firenzetoday

Tutte le notizie sul maltempo 

Aiuti dai tifosi del Bologna

I salvataggi dei volontari

La paura dei tempi per i risarcimenti

Sospesa l'attività di volontariato 

Ditta vinicola svende tutto dopo l'alluvione 

Hub Hidron e la fake news 

Sale la rabbia tra i cittadini

Il climatologo: "Eventi che si ripeteranno" 

La raccolta fondi dell'influencer 

I tombini intasati

Arriva il maltempo sulle zone alluvionate 

Alluvione: il meteo non farebbe paura 

Gli studenti saltano la scuola per andare a spalare il fango 

Il veterinario di Campi: "Abbiamo bisogno di aiuti"

Prolungata la chiusura delle scuole

Come ricostruire? Intervista all'ingegnere

L'allarme sul tunnel tav

Tra gli alluvionati: "Qui portavamo il cane, ora è un lago" / VIDEO

La stima dei danni

Il vicepremier Tajani a Prato: "300 milioni per le imprese"

Capitan Biraghi in incognito ad aiutare gli alluvionati

Giani lavora all'ordinanza per la sospensione dei mutui

La Fiesole va a spalare il fango e non va allo stadio contro la Juventus 

Tra gli alluvionati

Reticolo minore:"I soldi investiti nell'ultimo triennio"

L'esperto: "Paghiamo le scelte degli anni passati"

Il cuore dei volontari 

I tifosi della Fiorentina: "Non andiamo allo stadio contro la Juventus"

Allagata la tramvia

Treni: ancora sospesa la linea tra Prato e Pistoia 

Le persone in lacrime \ VIDEO

Il sindaco: "Come una tempesta tropicale"

Allagati anche gli ospedali, è stato di emergenza regionale

Esonda fiume, auto portate via come giocattoli / VIDEO

La task force di Autostrade sul posto

Alia sul posto per la raccolta degli ingombranti 

Video popolari

FirenzeToday è in caricamento