menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Firenze ricorda le vittime dell'alluvione dell'Arno / FOTO - VIDEO

Il sindaco Nardella: "Al lavoro perché non accada più"

A 53 anni esatti dall'ultima distruttiva alluvione dell'Arno del 1966, oggi, 4 novembre, Firenze ha ricordato le oltre 30 vittime di quella tragedia, 17 a Firenze e 18 nella provincia.

"Il nostro pensiero va prima di tutto ai familiari delle vittime di allora. Oggi la ricorrenza della tragedia deve rappresentare un test continuo sul fronte della lotta al dissesto idrogeologico", ha detto il sindaco Dario Nardella, alla cerimonia di ricordo di questa mattina, conclusasi con la tradizionale corona d'alloro lanciata in Arno dal primo cittadino.

Come opere contro il dissesto idrogeologico il sindaco ha ricordato la messa a punto della "cassa di espansione del Mensola, che diventerà anche un parco", mentre "vanno avanti anche i lavori per le casse di espansione in Valdarno, oltre a quelli sul reticolo minore che riguarda affluenti e fiumi minori".

Dopo 10 mesi di lavori, "abbiamo concluso la messa in sicurezza riaperto il Ponte Vespucci", ha aggiunto Nardella, in un percorso "di impegno affinché non accada più".

Il sindaco ha anche annunciato  che è "in dirittura d'arrivo la candidatura di Firenze, assieme ad altre città del centro Italia, per ospitare il Forum Mondiale dell'acqua dell'Onu nel 2024".

VIDEO / Anniversario dell'alluvione, corona di alloro in Arno

Alla ricorrenza di stamani erano presenti, tra gli altri, anche il prefetto Laura Lega, il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e il capo della Prrotezione civile nazionale Angelo Borrelli.

"Dal mille e duecento ad oggi l'Arno ha esondato 42 volte, vogliamo che quella del 1966 resti l'ultima", ha detto Borrelli, che ha poi ricordato l'alluvione nel corso del consiglio comunale del pomeriggio, dove il giornalista Franco Mariani ha letto i nomi dei 17 morti di Firenze.

"Da metà del prossimo anno - ha ricordato il numero uno della protezione civile -, sarà operativo il sistema di alert con specifica app che darà informazioni anche in tempo reale sui diversi tipo di rischio idrogeologico".

Sempre nell'ambito del ricordo dell'alluvione, da oggi e fino al 21 novembre sarà visitabile la mostra 'Arno sicuro, pulito, da vivere', ospitata negli spazi espositivi Carlo Azeglio Ciampi (Via de’Pucci 16) e ZAP – Zona Aromatica Protetta (Vicolo di Santa Maria Maggiore 1).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento