menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barberino Tavarnelle, l'allarme del comitato ambientalista: "La distilleria installa una ciminiera alta 60 metri"

Timori di cittadini e imprenditori agricoli locali per le ricadute su salute e turismo. Si muovono Lega e Movimento 5 Stelle regionali

Il comitato "Tutela e difesa della Valdelsa" che raccoglie le istanze di numerosi cittadini e imprenditori del territorio, lancia l'allarme sull'espansione della distilleria "Deta", azienda in fase di potenziamento produttivo con sede in località Zambra a Barberino Tavarnelle (FI), prossima a innalzare un camino alto 60 metri e raddoppiare le giornate lavorative. 

Il comitato si dice infatti "molto preoccupato" per le esalazioni maleodoranti, conseguenti all'incremento dell'attività lavorativa della distilleria e teme che ciò possa limitare la presenza turistica sul territorio, creando un danno alle aziende agricole e alle strutture ricettive. Mettendo di fatto in pericolo l'economia locale e le sue migliaia di posti di lavoro.

Il patrimonio turistico della zona, spiega infatti lo stesso comitato, vale 1.200 lavoratori e oltre 1 milione di pernottamenti l’anno per 5 milioni e mezzo di turisti giornalieri annui e un giro d’affari totale di 220 milioni di euro l’anno.

Sulla vicenda Deta, gli amministratori locali hanno già tenuto una riunione con la Regione alla quale però il comitato lamenta di non aver potuto prendere parte, perchè, come denunciano i membri dello stesso, "ci è stato negato il diritto di partecipare". 

“Come può da un tale comportamento nascere un protocollo di intesa con la cittadinanza? - si chiede il comitato -. Come si può auspicare trasparenza e integrazione del territorio, quando fino ad oggi i cittadini sono stati esclusi da ogni confronto e le loro segnalazioni sono state classificate come non critiche?".

Distilleria Deta, si muove la politica

Intanto sulla vicenda della distilleria Deta si muove anche la politica, Movimento 5 Stelle e Lega in testa. Sia i consiglieri regionali leghisti Lega Giovanni Galli ed Elisa Tozzi (IN FOTO), sia quella del M5s Silvia Noferi, nei giorni scorsi, hanno infatti effettuato un sopralluogo in loco, per ascoltare le istanze del comitato e riportare in consiglio regionale le voci dei cittadini e degli imprenditori agricoli della zona. 

151474546_369264324116292_3448617982343535797_o-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ristoratori e TNI bloccano di nuovo l'autostrada A1: traffico bloccato

  • Cronaca

    Coronavirus: 224 nuovi casi e 16 decessi a Firenze

  • Cronaca

    Gioberti: mega party, in 67 dentro casa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento