Allarme bomba al Gran Premio del Mugello: i carabinieri fanno brillare pacco sospetto

Durante lo svolgimento delle prove libere

Falso allarme bomba questa mattina all'autodromo internazionale del Mugello, dovo sono in corso i preparativi e le prove per il Gran Premio d'Italia che si svolgerà questo fine settimana.

A circa 20 metri dall'ingresso 'Palagio", fuori dall'autodromo, dove sono in corso le prove libere dei piloti, è stata rinvenuta una valigia metallica sospetta durante le preliminari attività di bonifica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato quindi deciso di effettuare l'operazione di brillamento, eseguita in una cornice di sicurezza dai carabinieri della squadra artificieri del comando provinciale. All'interno della valigia erano contenuti attrezzi per il barbecue, come si vede dalle foto.

MotoGp al Mugello: tutte le info utili

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento