Cronaca

Indagato Alberto Bianchi: ex presidente della Fondazione Open, per anni 'cassaforte' della Leopolda

Il suo legale: "Reato fumoso, operato di Bianchi perfettamente legittimo"

La procura di Firenze ha aperto un'inchiesta ipotizzando il reato di traffico di influenze a carico dell'avvocato Alberto Bianchi, 65 anni, ex presidente della Fondazione Open, nata per sostenere le iniziative di Matteo Renzi, per anni cassaforte e finanziatrice della Leopolda e attiva fino all'aprile 2018.

Sarebbe stata anche effettuata una perquisizione nello studio di Bianchi. Non è escluso che nell'indagine condotta dalla guardia di finanza coordinata dal pm Luca Turco vi siano altri indagati.

“L'avvocato Alberto Bianchi è indagato per una ipotesi di reato fumosa qual é il traffico di influenze, per prestazioni professionali a mio avviso perfettamente legittime - sostiene il suo legale, l'avvocato Nino D'Avirro -. L'avvocato Bianchi ha messo a disposizione degli inquirenti la documentazione richiesta, nella convinzione di poter chiarire al più presto questa vicenda che lo sta profondamente amareggiando”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagato Alberto Bianchi: ex presidente della Fondazione Open, per anni 'cassaforte' della Leopolda

FirenzeToday è in caricamento