Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Uccise da un albero alle Cascine: in tre a processo

Tre tecnici di una cooperativa rinviati a giudizio per la tragica morte di zia e nipote. Quattro tecnici del Comune verso l'archiviazione

Tre persone sono state rinviate a giudizio per la morte di zia e nipote, Donatella Mugnaini di 51 anni e Alice di 2, avvenuta il 27 giugno 2014 e provocata dalla caduta di un albero alle Cascine. Sono dipendenti della cooperativa Ciclat di Bologna che in appalto per il Comune di Firenze aveva controllato nei mesi precedenti il verde del parco. A deciderlo è stato il gup del tribunale di Firenze Fabio Frangini. L'accusa per i tre è omicidio colposo: il processo prenderà il via il prossimo 9 dicembre.

Rimangono ancora in sospeso, invece, altri quattro dipendenti di Palazzo Vecchio, un dirigente, due funzionari e il capo dei boscaioli, che però potrebbero essere archiviati. L'incidente avvenne in un viale delle Cascine mentre la zia conduceva la nipote sul passeggino verso una manifestazione: un ramo si staccò da un albero di circa 80 anni. Dagli accertamenti è emerso che la pianta era rimasta danneggiata da un temporale nei giorni precedenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise da un albero alle Cascine: in tre a processo

FirenzeToday è in caricamento