Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Le Cascine / Viale degli Olmi

Sangue sul tram: accoltellato turista, fermato 31enne

Convoglio ripulito dopo quaranta minuti. L'azienda precisa: "Dispiaciuti, dato priorità al ferito"

Questa mattina aggressione su un convoglio del tram. Un turista olandese di 27 anni è stato colpito ad un orecchio con un coltello da un passeggero. Da qui ne è scaturita una colluttazione. Il turista, soccorso dal 118, ha perso del sangue all’interno del vagone. Dall'ospedale di Careggi è uscito con una prognosi di 15 giorni. A seguito della colluttazione nel tram sono rimaste alcune macchie di sangue su pavimento e sedili. L'episodio ha provocato un'interruzione di circa 10 minuti sulla linea. 

Oltre al 118, il conducente Gest ha chiamato le forze dell’ordine. Sul posto, all'altezza della fermata Cascine, sono intervenuti i "falchi" della squadra mobile che hanno fermato un cittadino iracheno di 31 anni. Quest'ultimo ha minacciato anche gli agenti con la lama. E' stato fermato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per l'aggressione al turista. Ancora non chiari i motivi che hanno portato alla lite.  

Vagone sporco di sangue: la sanificazione? 

Il comitato cittadini per Firenze chiede perché il mezzo abbia continuato a viaggiare sebbene non fosse stato sanificato. Nel primo pomeriggio gli fanno eco i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia che vogliono chiarimenti sull'accaduto: “Non abbiamo ancora certezza se si è trattato di un fatto criminoso o il versamento del sangue derivi da altre cause, fatto sta – spiegano i consiglieri Alessandro Draghi e Jacopo Cellai – che nessuno del personale si è accorto di nulla, a quanto pare, e il mezzo ha proseguito come se nulla fosse la sua corsa, senza che fosse né pulito, né che lo stesso vagone fosse chiuso la pubblico. In un momento come questo, quando il Governo pretenderà il green pass per andare ovunque, pretendiamo, innanzitutto, che i mezzi pubblici siano più puliti e sanificati, figuriamoci se completamente sporchi di sangue. Abbiamo presentato un’interrogazione d’urgenza – concludono – per capire come sia potuto avvenire questo misfatto”. 

Il chiarimento dell'azienda 

Qualche ora dopo Gest ha voluto chiarire l'accaduto. "Il conducente, dando priorità all’assistenza dell’aggredito e al servizio, non ha immediatamente accertato la condizione del mezzo, cosa che ha fatto pochi minuti dopo al capolinea e a cui è seguita, dopo circa 40 minuti, una accurata pulizia e sanificazione".  "Gest - si precisa in una nota - è profondamente dispiaciuta per quanto accaduto, esprime solidarietà alla persona che ha subito l'aggressione e ringrazia sia il 118 che la Polizia di Stato per la celerità dell’intervento. Inoltre si scusa con I passeggeri per il momentaneo disagio".


 

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangue sul tram: accoltellato turista, fermato 31enne

FirenzeToday è in caricamento