Aggressione all'ospedale di Careggi: pronto soccorso bloccato

Sul posto la polizia. L'aggressore ha accusato un malore

Ieri, intorno alla mezzanotte, un 47enne di Napoli ha aggredito due infermieri del pronto soccorso di Careggi. L'aggressione è scaturita dopo che il partenopeo è stato ripreso dal personale del triage perché voleva saltare la fila di pazienti. L'ammonimento ha fatto degenerare la situazione: l'uomo ha cominciato a scagliare pugni contro un infermiere. Quest'ultimo, quarantenne, è però riuscito a non farsi colpire. Peggio è andata a una sua collega colpita in pieno volto. E' stato subito richiesto l' intervento di una guardia giurata che poi ha allertato la polizia. Il 47enne, realizzato quanto stava accadendo, ha accusato un malore per cui è stato necessario il ricovero. Rischia una denuncia per lesioni, minacce e interruzione di pubblico servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'episodio si è espressa anche la Cgil fiorentina. “Esprimiamo solidarietà ai lavoratori coinvolti- commenta Michele Tortorelli (Fp Cgil).-  Purtroppo quello di cui si parla non è il primo episodio simile e temiamo che non sarà l’ultimo. Ogni giorno e ogni notte gli operatori sono a rischio aggressione, e la struttura del pronto soccorso - molto ampia, con varchi non del tutto presidiati - non aiuta. Come denunciamo da tempo al tavolo di contrattazione con l’azienda, il personale del pronto soccorso di Careggi, anche dopo le riorganizzazioni che ci sono state, resta insufficiente ed esposto a stress da lavoro correlato. A tutto ciò, va aggiunto il problema del sovraffollamento dell’utenza e dell’attesa dei pazienti che a volte va oltre i limiti. Circa un mese fa, proprio nella fase di contrattazione con l’azienda, era stato deciso di aprire un tavolo tecnico per entrare nel merito delle problematiche del pronto soccorso e individuare soluzioni: questo tavolo va aperto subito, non c’è più da aspettare. Per evitare che episodi come quello di ieri sera si ripetano, servono intanto assunzioni e interventi di riorganizzazione dei servizi”.

Aggressione in corsia
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento