rotate-mobile
Cronaca Scandicci

Pestaggio di un minore alle giostre durante la Fiera: scattano le misure cautelari

Quaranta giorni di prognosi per un 17enne. La violenza sarebbe collegata a un diverbio per quindici euro

I carabinieri stanno dando esecuzione alla misura cautelare del collocamento in comunità a carico di tre soggetti (all’epoca dei fatti tre 17enni - due di Firenze e uno di Scandicci) ritenuti responsabili dell'aggressione ai danni di un coetaneo avvenuta la sera del 15 ottobre scorso nell’area luna park della Fiera di Scandicci.

La vittima, oggi maggiorenne come pure uno degli indagati, venne ricoverata per la frattura di una spalla. Dopo una minuziosa attività investigativa, i militari dell’Arma di Scandicci hanno raccolto una serie di elementi che hanno chiarito le circostanze e le ragioni dell’aggressione. 

In particolare, i tre giovani, in concorso tra loro, avrebbero colpito la vittima con calci, pugni e utilizzando anche un casco, per farsi consegnare 15 euro come residuo del pagamento di una borsa contraffatta del valore di 65 euro e pagata solo 50 euro. La violenza fu interrotta dal tempestivo intervento delle forze dell’ordine, la vittima riportò quaranta giorni di prognosi.

Basandosi su tali elementi, a seguito anche di una perquisizione domiciliare già effettuata nel novembre scorso, la procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Firenze, nella persona del sostituto procuratore Ersilia Spena, ha chiesto e ottenuto dal gip l’emissione delle misure cautelari. Le attività di esecuzione sono in corso e attualmente hanno consentito il rintraccio di due soggetti, mentre un terzo è ancora ricercato.

Dopo la violenza chiuso il luna park
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio di un minore alle giostre durante la Fiera: scattano le misure cautelari

FirenzeToday è in caricamento