menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro, aggredito perché gay: “Frocio del ca...o”

Giovane denuncia aggressione omofoba in un post su Facebook: “Mi hanno promesso che è solo un avvertimento”

Ieri pomeriggio aggressione omofoba nel pieno centro storico. Così ha denunciato un giovane con un post su Facebook, scrivendo di essere stato aggredito da un gruppo di sconosciuti in via dei Pepi.

“Volevo raccontarvi una storia. S. va al mercato di Sant'Ambrogio per comprare delle verdure fresche – scrive il giovane, riferendosi a se stesso in terza persona -. S. ha deciso di indossare una maglietta raffigurante una stella e una borsa di cotone con la bandiera libertaria, come milioni di altre volte. Sulla strada del ritorno, in via de Pepi viene raggiunto da una voce che recita: 'brutta zecca di merda, frocio del ca...o, li hai comprati i cetrioli?' S si gira pensando alla burla di un amico o un conoscente, ma non vede nessuno e, stranito, torna sui suoi passi”.

“3, 4, 5 passi più tardi - prosegue il post -, la stessa voce. S si guarda intorno e si accorge di esser seguito da 3 forse 4 persone sconosciute, ma poco carine. S. urla impaurito: 'cosa volete da me?'. Come finisce? Le merde raggiungono S., che si ritrova in una frazione di secondo in terra spintonato dal più grosso e con la promessa da parte di uno di loro: 'questo è solo un avvertimento'. S. sono chiaramente io”.

Assieme al post di denuncia, il ragazzo ha pubblicato alcune foto che mostrano lividi ad un braccio e ad una gamba. Poco dopo la pubblicazione del post è arrivata una nota di solidarietà da Potere al Popolo.

“Un gruppo di quattro forse cinque fascisti - si legge nella nota diffusa -, ha aggredito S., un lavoratore, un nostro caro amico, mentre tornava dal mercato. Lo hanno fatto in via dei Pepi, nel suo quartiere, dove da tempo stiamo seguendo una vertenza contro la vendita delle case popolari. Un episodio vile, che è la spia di questi tempi: in un clima politico pompato dall'alto, basato sull'odio per il diverso, in cui i veri problemi restano sullo sfondo, non c'è da stupirsi se quattro esaltati decidono di esprimere la loro esistenza politica in questo modo. Piena solidarietà a S.”.

Schermata 2018-07-03 alle 10.23.15-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento