menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto di Peretola, inaugurato il nuovo Gate per la sicurezza anti Covid

Adottate le misure di sicurezza sanitarie, i passeggeri che vorranno potranno sottoporsi al test sierologico rapido

E' decollato dall’aeroporto di Firenze questa mattina alle ore 11.55 il volo Firenze – Palermo operato da Air Dolomiti, Compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa. “Un volo dall’elevato valore simbolico perché, insieme a quello del pomeriggio per Catania, sempre operato da Air Dolomiti, testimonia la nuova ripartenza dell’aeroporto di Firenze e più in generale del traffico aereo”, scrive in una nota Toscana Aeroporti, la società che gestisce gli scali di Firenze e Pisa.

A celebrare l’inaugurazione del volo, il presidente e l’amministratore delegato di Toscana Aeroporti, Marco Carrai e Roberto Naldi, e Paolo Sgaramella, Vice Presidente Commerciale di Air Dolomiti.

I primi voli da Peretola, dopo la chiusura dovuta all'emergenza coronavirus, erano partiti nei giorni scorsi e aumenteranno gradualmente nelle prossime settimane. “Abbiamo accelerato le operazioni di ripartenza: oltre ai due voli da e per la Sicilia operativi da oggi, a partire dal 19 giugno Air Dolomiti aggiungerà anche le tratte per Cagliari e Bari”. 

In riferimento al tema centrale della gestione della sicurezza, oggi è stato inaugurato anche il nuovo gate 1-A, “realizzato in tempi record per facilitare l'attuazione delle misure di distanziamento sociale in fase di imbarco”.

“Il gate 1-A è situato in un'area di pre-imbarco dotata di posti a sedere distanziati e di un'area di imbarco in cui verrà garantita la distanza interpersonale in accodamento tramite apposite misure (segnaletica orizzontale, ecc.). In particolare, il nuovo gate consentirà l'imbarco a piedi, evitando quindi l'utilizzo del co-bus con conseguenti evidenti benefici nel favorire la gestione del distanziamento interpersonale. Per queste sue caratteristiche, il gate 1-A costituirà l’area di accesso prioritaria per le operazioni di imbarco dall’aeroporto di Firenze”, si spiega ancora dalla società.

Con la ripresa del traffico aereo ha preso il via anche il protocollo specifico ideato da Toscana Aeroporti che prevede, negli scali di Pisa e Firenze, su base volontaria la possibilità per i passeggeri in partenza di sottoporsi - prima dell’ingresso in aeroporto – a un test sierologico veloce. I passeggeri che non intendono sottoporsi al test dovranno solamente rispondere a un questionario sui propri contatti. 

Prima dell’ingresso nell’aerostazione, i passeggeri in partenza accederanno a un portale per la sanificazione personale, irrorato da una nebbiolina di perossido di idrogeno. A ogni passeggero saranno inoltre offerti guanti, mascherine e gel sanificante.

“Oggi è una giornata storica perché segna il ritorno alla vita dell’aeroporto - afferma Carrai -. Fin dall’avvio dell’emergenza ci siamo attivati per studiare un protocollo specifico che consentisse uno screening dei passeggeri affinché gli aeroporti fossero luoghi 'covid safe' in grado di assicurare un viaggio sereno e sicuro”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento