Adrian Mutu: "Ho reagito ad offese razziste e minacce"

Il centravanti romeno ai suoi avvocati ha riferito: "Ho reagito a ripetute e pesanti offese razziste. La mia è stata un reazione alla minaccia fare la fine dell'infermiera romena uccisa con un pugno nella metropolitana a Roma"

Dopo una giornata di reazioni ed accuse ricevute da tifosi e dirigenti, Adrian Mutu ha diramato la propria versione dei fatti rispetto a quanto accaduto all'alba di sabato. L'ha fatto attraverso i suoi legali, Nino D'Avirro e Michele Ducci: "La mia è stata una reazione a "una serie di ripetute e pesanti offese razziste".

Mutu ha poi detto di aver reagito anche "alla minaccia di fare la fine dell'infermiera romena uccisa con un pugno nella metropolitana a Roma".

Due notti fa il calciatore viola è stato denunciato perchè, durante un litigio, ha colpito con un pugno un cameriere, causandogli la frattura del setto nasale, e poi lo ha preso a calci.

MIHAJLOVIC - Intanto Mutu ha incassato anche la solidarietà di Sinisa Mihajlovic: "Per lui ci sarà sempre spazio nella mia Fiorentina. Noi non vediamo l'ora che torni, Adrian è stato dieci mesi fuori e bisogna capirlo: quella di ieri è stata l'ultima serata che è uscito, d'ora in poi non uscirà più perchè ricomincerà a giocare. Noi non abbandoneremo mai Mutu - ha concluso Mihajlovic - poi vedremo cosa deciderà la società, ma penso che nemmeno la società lo abbandonerà. Io gli voglio bene e spero che torni il prima possibile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento