rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

In Toscana torna l'acqua pubblica. Rossi: "Non prima del 2030"

Rossi in Consiglio annuncia l'idea di una holding. Il Movimento 5 Stelle: "Al governo faremo la legge"

La Regione Toscana ripubblicizzerà l'acqua. Ma il percorso sarà completato fra il 2030 e il 2035. A distanza di sette anni dal referendum che espresse in maniera netta la volontà di porre fine ai rapporti con i soggetti privati nelle società idriche, il governatore mette sul piatto una holding all'interno della quale i sindaci continuerebbero ad avere una struttura di rappresentanza.

La svolta nel dibattito è arrivata a luglio con l'orientamento espresso dai sindaci soci di Publiacqua di riportare il servizio completamente in capo ai comuni. Il fronte delicato è quello delle risorse che serviranno per liquidare i soci privati. Il governatore evidenzia che nel 2021 i canoni che i comuni riscuoteranno finiranno: "Si libereranno così 30 milioni. Non è cosa di poco conto. Se poi ai 30 milioni aggiungete quanto il privato si prende o viene ridistribuito in termini di utili si arriva a una cifra di 60 milioni all'anno", ha detto Rossi intervenendo in Consiglio regionale.

Fondi preziosi per dare una spinta alle amministrazioni cittadine a votare la messa alla porta dei privati, ma anche per far decollare la manutenzione delle tubature. "Liberandosi 60 milioni potremmo investirli sul patrimonio complessivo e, al tempo stesso, sulla messa in sicurezza della rete - sostiene il presidente della giunta - spendiamo attualmente 100-150 milioni in manutenzione, dovremmo arrivare a 300 all'anno. E' un altro tema su cui discutere".

La comunicazione di Rossi ha scatenato le reazioni del Movimento 5 Stelle. "Sappiamo bene che in questi sette anni non avete mai attivato un tavolo per la ripubblicizzazione - ha detto il capogruppo in Regione Giacomo Giannarelli - cosa che, invece, è stata fatta da novembre dell'anno scorso a Roma". "Entro dicembre, inoltre - ha annunciato - arriverà in Parlamento la proposta di legge, come previsto dal contratto di governo, per la ripubblicizzazione del servizio idrico di tutto il paese. Sarà un altro importante banco di prova".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Toscana torna l'acqua pubblica. Rossi: "Non prima del 2030"

FirenzeToday è in caricamento