Accorpamento Accademia-Uffizi: Franceschini congela il decreto Bonisoli

Il ministero sta valutando interventi correttivi al decreto

Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini

Stop al decreto Bonisoli sull'accorpamento della Galleria dell'Accademia e gli Uffizi. Il, di nuovo, ministro dei beni culturali Dario Franceschini ha subito congelato la riforma del predecessore pentastellato Alberto Bonisoli, la cosiddetta "controriforma".

Sono stati ritirati infatti i decreti attuativi sulla riorganizzazione del Mibac che erano stati approvati in fretta e furia a cavallo di Ferragosto e depositati alla Corte dei Conti. E' quanto scritto questa mattina dall'edizione fiorentina di  Repubblica.

Un ritiro in via cautelativa, fanno sapere dal ministero, necessario per meglio valutare il loro impatto, ma al momento senza conseguenze macroscopiche dal momento che i decreti non sarebbero stati ancora registrati e quindi di fatto non ancora efficaci.

Sembra che il ministero stia pensando ad interventi correttivi laddove venga ritenuto necessario, anche in virtù del fatto che con Franceschini la delega al turismo torna nel perimetro dei beni culturali. Ma di fatto sorprende la velocità con cui il ministro dem, autore dell'autonomia museale in Italia, mette mano ai progetti di Bonisoli definiti da più parti di "centralizzazione". 

La decisione dell' ex ministro Bonisoli aveva fatto infuriare comitati di cittadini e il sindaco della città Dario Nardella. 

Accorpamento Accademia-Uffizi, Nardella: "La Galleria non è un museo di serie b"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Un nuovo spazio verde a Firenze: ecco dove

  • Droga a Greve in Chianti: beccati con 16 spinelli, denuciata coppia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento