"Contratti fermi da 3 anni": il pubblico impiego si ferma

Il 3 maggio sciopero indetto dalle sigle sindacali: 100 mila lavoratori incrociano le braccia

Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato per il 3 maggio lo sciopero regionale di tutto il settore pubblico della Toscana. Con la protesta le parti sociali chiedono "lo sblocco dei contratti, nazionali e decentrati, fermi ormai da oltre 6 anni". L'astensione dal lavoro (fatti salvi i servizi essenziali previsti dalla legge) riguarderà, per l'intera giornata o turno di lavoro, gli oltre 100.000 dipendenti dei settori sanità, enti locali, Regione, ministeri, enti pubblici non economici, servizi socio-sanitari privati.

Tra le richieste avanzate da Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa anche la valorizzazione dei contratti di settore, il rilancio della contrattazione decentrata, il superamento dei vincoli della legge Fornero sulle pensioni e lo sblocco del turnover. "C'è anche necessità - sottolineano i sindacati - di rafforzare il confronto regionale e aziendale sugli effetti della riforma del sistema socio sanitario regionale, per valorizzare il lavoro e migliorare la qualità dei servizi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le organizzazioni, inoltre, chiedono anche "di garantire il posto di lavoro nei cambi di appalto e nei processi di riorganizzazione e un piano di assunzioni, per mantenere la qualità e quantità dei servizi erogati e ridurre le liste di attesa in sanita'". Infine Cgil, Cisl e Uil, "per scongiurare le pesanti ricadute occupazionali" e garantire "servizi ai cittadini e alle imprese", reclamano l'apertura di un confronto con la Regione sulla riforma della pubblica amministrazione: dopo il riassetto delle province, spiegano, "ora toccherà a uffici e lavoratori di prefetture, camere di commercio, ministeri, Inps e Inail".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: le regole per negozi, supermercati e centri commerciali 

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento