Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Mappe

Le 12 migliori enoteche e vinerie di Firenze dove bere buon vino

Vini artigianali, del territorio, a corto raggio, anche naturali, da accompagnare a taglieri di salumi e formaggi ma anche a piatti un po’ più elaborati. Ecco la nostra selezione

I negozianti di vino a Firenze vengono chiamati i “Vinadri” e già dopo l’anno 1000 in città se ne trovano parecchi. Bisogna aspettare però il 1339 perché diventino un’entità riconosciuta, quando questi commercianti si riuniscono nell’Arte dei Vinattieri, una corporazione di cui fanno parte locandieri, osti, sensali e venditori, obbligati a iscriversi attraverso un giuramento. Nel corso del tempo (e quindi fino ai giorni nostri) i vinadri si trasformano in accoglienti vinerie continuando però a svolgere la loro funzione sociale, cioè quella di soddisfare il desiderio di un vino perlopiù artigianale, magari per accompagnare uno stuzzichino o talvolta un piatto caldo.

Dalla corporazione dei vinadri, alle migliori enoteche di oggi

L’idea di fondo è proprio quella di riportare nel bicchiere qualità ed emozione, nel massimo rispetto dell’agricoltura e delle varietà d’uva, anche perché i principi fondamentali riguardano principalmente la fertilità del suolo e la sottrazione della chimica in cantina. La convinzione ispiratrice sta dunque nel riportare il vino alle origini, dentro cui si rispecchia non solo il territorio o l’identità del vitigno, ma anche lo stile e il pensiero, la cifra e la filosofia, del suo vignaiolo.

Enoteca Spontanea
Enoteca Bellini
Enoteca Pitti e Gola
Le Volpi e l'Uva
Vineria Sonora
Casa del Vino
Il Santino
Vino al Vino
Enoteca Bruni
Tecum
Oratio
Enoteca Obsequium
Enoteca-Winebar

Enoteca Spontanea

L’enoteca è molto variopinta ed è gestita magistralmente dai fratelli Nicola e Irene Schirru. L’accoglienza è sopraffina e la competenza enologica è altrettanto eccellente, in quanto si bevono solo etichette di vignaioli artigiani davvero rari. La sala è unica e ristretta, ma è possibile vivere un’esperienza di autentica convivialità in qualsiasi momento dell’apertura.

enoteca Spontanea

Enoteca-Winebar

Enoteca Bellini

Camilla Bellini dirige questo grazioso bistrot, dove si trovano ottime e ricercate bottiglie. Crostoni sfiziosi e salumi vengono serviti d’accompagnamento ai vini artigianali. La qualità non manca e la cortesia risulta esemplare.

Enoteca Bellini

Enoteca-Winebar

Enoteca Pitti e Gola

Di fronte all’omonimo e imponente palazzo, Edoardo, Manuele e Zeno acquistano l’enoteca come dipendenti e realizzano in tal maniera il proprio sogno. In sala, Pietro Palma e Sabrina Somigli raccontano e versano il vino con simpatia e altrettanta professionalità, proponendo varie e prestigiose bottiglie in particolare dalla Toscana, dal Piemonte e dalla zona dello Champagne.

enoteca Pitti e Gola

Enoteca-Winebar

Le Volpi e l'Uva

Le caratteristiche che fanno di questo locale un’accogliente enoteca sono essenzialmente tre: l’accurata scelta di vignaioli artigianali italiani ed esteri; l’ampio spazio dedicato ai vitigni autoctoni e la curiosa selezione di formaggi italiani e d’oltralpe. In più, la gestione attenta e scrupolosa di Ciro, Emilio e Riccardo rendono il locale un vero e proprio punto di riferimento a Firenze.

Le Volpi e L'uva -2

Enoteca-Winebar

Vineria Sonora

I due proprietari, Andrea e Laura, fanno circolare una apprezzabile cernita di vini artigianali piuttosto velocemente e a ritmo di musica, l’altra grandissima passione del locale, come dimostra il nome. Il locale è, a tutti gli effetti, un luogo di socialità molto ben gestita.

Vineria Sonora-2

Enoteca-Winebar

Casa del Vino

Casa del Vino è di nome e di fatto, poiché entrando nel locale si resta affascinati dalla grande quantità di bottiglie esposte intorno. La cura nel creare deliziosi panini da accompagnamento ai vini è maniacale, anche perché la passione e la professionalità di Gianni Migliorini non vengono mai messe in discussione. Il vino artigianale fa la parte del leone, con proposte al bicchiere molto valide che cambiano spesso e volentieri. Infine, un sontuoso arredo ottocentesco rende questa vineria una delle più eleganti e caratteristiche di Firenze.

Casa del Vino 2

Enoteca-Winebar

Il Santino

Il locale, ricavato da un’ex cantina con muratura in pietra, si presenta molto accogliente, nonostante le misure ridotte. L’atmosfera raccolta e informale ricorda vagamente quella di un bar tapas spagnolo, dove vengono serviti numerosi vini e birre artigianali di assoluta qualità.

IL Santino

Enoteca-Winebar

Vino al Vino

Carmela Batacchi e Cosimo Giuntini gestiscono questo bel locale in Borgo Ognissanti, dove le etichette di vini artigianali italiani regnano indiscussi con alternanza lodevole e costante. I taglieri di formaggi e di salumi, che accompagnano i nettari, sono ottimi e variegati.

Vino al Vino-2

Enoteca-Winebar

Enoteca Bruni

La cospicua selezione di vini è scrupolosissima e fa da contorno ad una cucina altrettanto raffinata. Il locale è un’autentica distinzione nell’ambito fiorentino, poiché l’ampia scelta di vini artigianali e i pregevoli piatti in abbinamento coinvolgono il cliente in maniera esauriente.

enoteca Bruni

Enoteca-Winebar

Tecum

Tecum è un’originale iniziativa di un gruppo di giovani, dove l’attenzione ai clienti e ai dettagli si mostra seriamente impeccabile. La bottega si autodefinisce “cucina di quartiere”, essendo l’evoluzione di una gastronomia da asporto. Il locale appare ultra-contemporaneo nelle forme e nell’offerta, mentre la sezione dei vini non è ampissima, ma è fa riferimento soprattutto al territorio toscano.

Tecum Firenze

Enoteca-Winebar

Oratio

Enoteca e libreria a Firenze, Orazio è il sogno che diventa realtà di tre amici e soci: Riccardo Gavelli, Saverio Morozzi e Luiz Oliveira. La loro idea è stata quella di fare un progetto che non avesse solo come focus il vino, ma anche un’ampia selezione di libri sul vino e sul cibo. La carta dei vini prende spunto da tutta l’Italia, muovendosi liberamente tra vini al calice e bottiglie, ma con l’idea di avere almeno il 50% dei vini in bottiglia anche al calice. Piccoli produttori da nord a sud sono rappresentati nella proposta.

Oratio a Firenze

Enoteca-Winebar

Enoteca Obsequium

Non distante da Ponte Vecchio e in Borgo San Jacopo si incontra questa enoteca con una proposta incredibilmente sostanziosa di etichette e più di 1000 referenze dalla Toscana, la regione che ospita proprio l’insegna. L’offerta contempla senza rigidità tutto il panorama enologico, che va dalle bollicine ai vini fermi, rossi, bianchi, naturali ma anche etichette di grido e grandi classici della miscelazione. Si possono comprare anche online e così fare delle degustazioni in loco.

Obsequium Firenze

Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FirenzeToday è in caricamento