Lavastoviglie in casa: come risparmiare in bolletta

Qualche consiglio per spendere meno alla fine del mese

Chi ha provato la lavastoviglie non potrà più separarsene. Comoda, pratica e veloce è sicuramente il modo più amato per lavare le stoviglie. Che viviate da soli con la famiglia è un eletrodomestico molto utile.

Per sfruttarla al meglio senza rinunce, ecco qualche piccolo segreto.

Quale modello scegliere

Prima di scegliere la lavastoviglie è importante fare attenzione alla classe energetica. Quelle che assicurano un risparmio energetico sono quelle che appartengono alle classi A+++, A++ e A+. In più alcuni modelli hanno dei sensori che individuano il programma da utilizzare in base al carico e al livello di sporco, limitando al minimo gli sprechi.

Utilizzare la lavastoviglie a carico pieno

Anche se è ovvio, come la lavatrice, anche la lavastoviglie deve essere utilizzata a carico pieno. Riempita a metà consuma come se fosse piena, anche sovraccaricarla è controproducente perchè i bracci potrebbero faticare a muoversi e quindi non lavare bene le stoviglie.

Ogni modello ha una disposizione differente, di solito i piatti o le pentole grandi devono essere messe nel cestello inferiore, mentre nella parte superiore bicchieri e utensili leggeri, sistemati nel modo corretto, avrete una lavastoviglie con il giusto carico.

Adattare il programma in base allo sporco

Se piatti e bicchieri non sono particolarmente sporche meglio utilizzare un programma ecologico, con temperature più basse. Più le temperature sono alte, più i consumi sono elevati.

Inoltre, meglio scegliere determinati orari in cui fare la lavatrice, l’ideale è la sera o nei giorni festivi ma i costi dipendono molto dalle fasce di consumo.

Pulizia e manutenzione

Pulire la lavastoviglie può sembrare un’operazione fastidiosa, ma in realtà è un modo per risparmiare in bolletta, perché si ha un funzionamento efficace dell’elettrodomestico. Lo stesso vale per la manutenzione. Eliminare il calcare e la muffa, non solo è un modo per proteggere la nostra salute, ma anche per far funzionare bene l'apparecchio.

Oltre a controllare il corretto funzionamento di scarichi e filtri, meglio evitare di inserire i piatti con residui di cibo, utilizzare l’anticalcare e pulire le guarnizioni.

Evitare di utilizzare programmi non necessari

Per risparmiare sui costi in bolletta basta prendere piccole accortezze come eliminare i residui di cibo, passando sotto l’acqua i piatti, in questo modo il pre-risciacquo non serve.

Lo stesso vale per l’asciugatura, molti hanno un programma specifico, in realtà una volta terminata, basta aprire lo sportello e far asciugare le stoviglie da sole.

Prodotti online per lavastoviglie

Lavastoviglie A+++

Set pulizia ecologico

Sale per lavastoviglie

Pastiglie per lavastoviglie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ammorbidente fatto in casa: come farlo

  • Cucina, come risparmiare in bolletta utilizzando forno e elettrodomestici

  • Carnevale: la tavola colorata per festeggiare tra coriandoli e maschere | FOTO

  • Una pianta per ogni stanza della casa

  • Open space, i consigli per arredare casa

  • Come scegliere il divano nuovo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento