rotate-mobile
Arredare

Bagni senza finestra, ecco come renderli luminosi

I consigli per avere un bagno piccolo, ma luminoso anche senza finestre

Avere una finestra in bagno è fondamentale, ma non tutte le case possono godere di questo "lusso". Per tutti quei bagni privi di un punto luce naturale devono dotarsi prima di tutto di una aspiratore che aspiri il vapore che si crea soprattutto quando si fa la doccia. 

Oltre al problema del ricircolo d'aria c'è anche quello della luce, non avendo un ingresso esterno il bagno dovrà essere illuminato artificialmente. Giocando con specchi e colori chiari si può creare un ambiente accogliente: ecco alcuni trucchetti.

Colori tenui, ma non freddi

Siamo abituati a pensare al bagno colorato con le tonalità del blu e del verde, chi non vuole abbandoarli dovrebbe scegliere però delle tonalità chiare. Se il bagno oltre a non avere la finestra è piccolo necessita di colorazioni tendenti al bianco così che la luce artificiale possa creare maggiori riflessi. Chi non vuole un effetto freddo può optare per un panna, un beige chiaro o un color perla.

Puntare tutto sulla luce

Chi ha un soffitto molto alto può usare un lampadario, se non potete "permettervelo" optate per le applique. Ovviamente non può mancare la luce sopra il lavandino, sopra lo specchio. 

Gli specchi non possono mancare

Gli specchi non possono mancare in una casa, oltre ad essere utili, se posizionati nel punto giusto creano profondità e riflettono la luce. Se poi si sceglie uno specchio di design si unisce l'ultile al dilettevole.

Vetro, il miglior alleato

Il vetro trasparente o leggermente opaco, che quindi permette il passaggio della luce, è sicuramente un alleato. Si possono creare rivestimenti lucidi, si possono scegliere complementi d'arredo in vetro e oltre ad utilizzarlo per la doccia e/o la vasca si possono creare inserti sulle pareti come i mosaici. In alternativa le fughe tra le mattonelle possono essere realizzate con stucchi trasparenti o semilucidi daranno un effetto brillante al muro.

Utilizzare finti lucernari

I lucernari sono molto belli, lasciano libere le pareti illuminando dall'alto le stanze, chi però non può crearlo in casa può ricorrere a degli escamotage mettendo dei mattoni in vetro cemento sul soffitto dove poi saranno inseriti dei led

Pareti filtranti con il vetrocemento

Il vetrocemento ha avuto il periodo di massimo utilizzo negli anni '60 e '70, ma ancora oggi è utilizzato per fornire luce a stanze che altrimenti sarebbero buie. Non a tutti piace però questa soluzione, una valida alternativa è quella di realizzare una finestra nella parte alta della parete che dà su un ambiente adiacente, in questo modo il bagno riceverà un po' di luce e la privacy verrà rispettata.

Utilizzare un sistema di areazione e utilizzare vernici antimuffa

Come avevamo accennato in precedenza è fondamentale areare il bagno, la condensa del vapore acqueo e il non ricircolo d'aria favorisce il formarsi di muffe e cattivi odori.

Per prevenire la comparsa di macchie e muffa è consigliabile tinteggiare le pareti con una vernice traspirante e termoisolante.

Diffusori di fragranze

Le stanze devono essere arieggiate per far uscire i cattivi odori, con un bagno cieco questo è difficile, ma non impossibile. Con l’aiuto dei diffusori per ambienti non solo il bagno avrà un piacevole profumo, ma potrete scegliere la fragranza che preferite.

Prodotti online

Lampada da specchio a Led

Specchio bagno retroilluminato

Ventola estrazione

Vernice antimuffa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagni senza finestra, ecco come renderli luminosi

FirenzeToday è in caricamento