rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Toscana nel piatto

Opinioni

Toscana nel piatto

A cura di Paolo Gori

Fiori di sambuco e glicine fritti: la ricetta

Una ricetta che sfrutta le fioriture primaverili per un antipasto, o un dopo cena, fresco e particolare. Perfetto da abbinare ad un gin tonic

Dalla fine di aprile, con l'inizio della primavera, i giardini si colorano grazie alle fioriture di rose, glicini, margherite. Alcuni di questi fiori, chiamati eduli, sono commestibili e possono essere usati in cucina anche in varianti scenografiche, ma non meno gustose. Scopriamo come si possono friggere i fiori del glicine, del sambuco e della robinia.

Gli ingredienti

2 uova intere 
250 ml latte intero 
280gr di farina 00
1 cucchiaino da caffè di lievito da dolci 
1 pizzico di sale 
Zucchero semolato 

Il procedimento

Fai una pastella con setacciando bene lievito e farnia. In una casseruola portare a temperatura l’olio. Immergere i fiori nella pastella, aspettate che siano dorati e croccanti. Lasciateli sgocciolare sulla carta assorbente e poi passateli nello zucchero semolato. 

Ottimi da gustare con un gin tonic ghiacciato.

burde-glicine-1-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

Fiori di sambuco e glicine fritti: la ricetta

FirenzeToday è in caricamento