Domenica, 21 Luglio 2024
Ristoranti in punta di forchetta

Ristoranti in punta di forchetta

A cura di Marco Gemelli

Centro Storico

Spirits, all'hotel Savoy una degustazione... presidenziale

A cura di Marco Gemelli

Ci voleva una sede come la suite presidenziale dell’Hotel Savoy in piazza della Repubblica, per dare coerenza stilistica a distillati di pregio: dal Cognac all'Armagnac, dal Whisky al Rum, tutti distribuiti in Italia dalla società bolognese Rinaldi 1957. Un racconto a tre, condotto da Jean-Noël Dollet (direttore di Armagnac Janneau), Claudio Riva (fondatore e proprietario di Whisky Club Italia) e Gabriele Rondani (direttore marketing & pr Rinaldi 1957). Dopo un’introduzione di Federico Bellanca che ha parlato del ruolo di Firenze nella miscelazione italiana, delle realtà di Rinaldi e di Hotel Savoy, anticipando le parole del direttore della struttura Giancarlo Rizzi, la degustazione ha mostrato le diverse sfaccettature dei distillati - l’Armagnac Crusta con Janneau VSOP; Vieux Carrè con H-by Hine Cognac; Rob Roy con Arran Barrel Reserve; Whisky Sour con Epicurean; il Darker Don con Don Papa 10 anni; Daiquiri con Ron Santiago de Cuba - prima a un pubblico di addetti ai lavori e poi al pubblico, accompagnato da un concerto live di sax.

Per il lancio di Armagnac Janneau millesimato 1974, Jean-Noȅl Dollet ha parlato delle origini e delle caratteristiche principali del distillato europeo più antico (1310, come prova un documento scritto da un monaco tuttora conservato in Vaticano, che definisce ben quaranta virtù terapeutiche di questa acquavite). Un assaggio che ha stupito la platea con un invecchiamento così raro e particolare: questo Armagnac millesimato è stato creato da vino realizzato con sola uva Ugni Blanc proveniente dalla regione della Ténarèze e attraverso una distillazione semplice, per poi riposare cinquant’anni in botti di rovere francese. Fondata nel 1851 a Condom da Pierre Etienne Janneau, la Maison Janneau è una delle più antiche grandi maison di Armagnac e propone una gamma unica di Armagnac Premium, premiata più volte per il suo alto livello di qualità. Nel 1972, Janneau ha reintrodotto, per prima nella regione, il metodo della doppia distillazione che restituisce raffinatezza e complessità aromatica alle acquaviti. Ecco quindi il Grand Armagnac Janneau X.O., blend di Armagnac invecchiati da 10 a 30 anni ottenuti da uve Baco e Ugni Blanc: di colore ambrato, al naso riporta note di prugna, frutti rossi, mandorla e spezie.

In quanto al cognac, l'Antique X.O. 1er Cru – il preferito da Winston Churchill, che lo metteva nella sua teiera perché alla Camera dei Comuni era proibito introdurre alcolici - è ottenuto da un assemblaggio di 40 cognac con età media di 22 anni solo dalla Grande Champagne. Molto sofisticato. Nasce da un terreno calcareo senza alberi in zona calcarea. Potente, persistente, floreale. La combinazione tra la frutta fresca e il legno si accompagna a note di nocciola, spezie, fichi e tabacco. Fondata nel 1763, la Maison Hine è una delle più antiche aziende produttrici di Cognac, nonché unica a detenere il sigillo di fornitore ufficiale della Casa Reale d'Inghilterra: nei suoi 260 anni di storia, si è affermata nel mondo come grande specialista nella produzione dei millesimati, un'autentica rarità nel settore del Cognac.

E veniamo al rum: il Ron Santiago Extra Añejo 20 anni è concepito da una piccola selezione di botti di uno dei più antichi magazzini di Santiago de Cuba. Di colore ambrato brillante, ma, allo stesso tempo, profondo, è espressione del Ron ligero, in opposizione ai distillati più pesanti di altre provenienze caraibiche. Il Ron Santiago de Cuba è fabbricato, invecchiato e imbottigliato nella prima e più antica distilleria di Ron cubano, risalente al 1862. L'invecchiamento, totalmente naturale, viene effettuato in botti di rovere bianco selezionate e molto vecchie: alcune sono in uso da più di 70 anni.

Last but not least, il whisky: Arran Sauternes Cask Finish è un Single Malt che invecchia per circa 8 anni in botti di rovere americano che in precedenza hanno contenuto bourbon e affina in botti di vino bianco (dolce) Sauternes selezionati nella zona francese del Bordeaux. Imbottigliato senza essere filtrato a freddo, a 50%. Isle of Arran è stata la prima micro-distilleria nata a Lochranza, in Scozia, nel 1995, dopo anni di chiusure. La distilleria sperimenta con successo maturazioni in diverse tipologie di botti, tra cui quelle di molti vini europei come il nostro Amarone. Le caratteristiche uniche di Isle of Arran sono innanzitutto l’acqua: proviene da un piccolo lago naturale chiamato Loch Na Davie, attraverso il fiume Easan Biorach. Durante questo tragitto l’acqua viene purificata da sette cascate e dal granito rosso, arricchendosi di minerali. La fermentazione è lunga (50/110 ore) e lenta, e porta a sentori molto fruttati.

Continua a leggere su Firenzetoday

Distillati: degustazione all'hotel Savoy

Si parla di
Spirits, all'hotel Savoy una degustazione... presidenziale
FirenzeToday è in caricamento