rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022

Il rumore della ruota panoramica

A cura di Loris Pinzani

Come potevamo immaginare la questione della ruota panoramica allestita alla Fortezza da Basso di Firenze, è arrivata a destare dubbi: se sia da disallestire oppure possa restare sullo sfondo di Viale Spartaco Lavagnini. Come a suo tempo era accaduto per la (appena) più famosa Torre Eiffel, era prevedibile che tale dubbio cittadino prendesse piede. In questi casi affiora l’animo fiorentino e la Città del Giglio rappresenta la sintesi di un’Italia spesso distratta da fatti che arrivano ad esser notizie, che dai rioni inchiostrano pagine intere degli inserti di cronaca .

Sulla questione della ruota, ogni parte della politica urbana si oppone all’avversario, chiunque sia, mentre la stampa imprime caratteri tanto sulla carta quanto nel web. Ma viene da chiedersi se la notizia esista per davvero.
Nell’argomento dibattuto traspare il dubbio della misura tra quello che è importante e quello che lo è meno. in sostanza il "rumore" mediatico della (silenziosa e spopolata) ruota fiorentina, somiglia a quello di un organismo di acciaio che promuove pagine di giornale, scambiando questo per l’argomento urgente.

Da fiorentino, mi sembra che prevalga l’umore del popolo di Firenze (oppure del mondo?), per cui anche in mezzo ai problemi, vale la pena di tirare di scherma contro chiunque non la pensi allo stesso modo, innescando saperi e dissapori, vecchie ruggini e distratti consensi.

Game over: la ruota panoramica non gira più
 

Si parla di

Il rumore della ruota panoramica

FirenzeToday è in caricamento