rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Arte: i tesori di Firenze

Opinioni

Arte: i tesori di Firenze

A cura di Rosanna Bari (Guida turistica qualificata di Firenze)

"Ostensione della Sacra Cintola" a Prato: la sfilata del corteo storico

Inizio corteo alle ore 20

Secondo un'antica tradizione, la "sacra cintola" o "sacro cingolo", una sottile striscia di finissima lana verde broccata con filo d'oro, è la cintura della Madonna che ella donò a San Tommaso come prova della sua Assunzione in cielo.
La preziosa reliquia è custodita nella Cattedrale di Prato nella "Cappella del Sacro Cingolo" e l'8 settembre, giorno della nascita di Maria, dal pulpito esterno della chiesa, con una solenne cerimonia, viene esposta dal Vescovo alla grande folla di fedeli in attesa nella piazza.

Giovedì 8 settembre, all'importante evento prenderà parte il Corteo Storico di Firenze. La sfilata avrà inizio alle ore 20 con l'uscita del Gonfalone del Comune di Prato dal Palazzo Comunale, accompagnato dal Sindaco, dalle autorità e dalle rappresentanze delle città gemellate. Il Corteo si muoverà verso piazza del Duomo dove, dal pulpito di Donatello, avrà luogo la cerimonia di "Ostensione della Sacra Cintola".
 
Il pulpito della Pieve di Prato, poi Cattedrale, fu commissionato nel 1428 a Donatello e al suo socio di bottega Michelozzo, per mostrare alla grande schiera di devoti la più amata reliquia della città. Posto sull'angolo destro della facciata, fu concepito come un enorme calice liturgico decorato con putti danzanti e coronato da un elegante baldacchino ad ombrello.

Nell'arte, l'episodio della consegna della cintola a San Tommaso, è normalmente raffigurato con la Madonna assunta in cielo che porge la cintola all'incredulo Santo. San Tommaso, infatti, non credendo all'assunzione di Maria, ne aprì il sepolcro ma vi trovò solo la cintura della sua veste. Egli, prima di partire per un viaggio, la affidò ad un sacerdote e, dopo vari passaggi, nel 1141 la cintola arrivò nelle mani del mercante pratese Michele Dagomari in soggiorno a Gerusalemme. Michele l'aveva ricevuta come dote di nozze della sua sposa, discendente del sacerdote a cui era stata inizialmente affidata. Fu così che la preziosa reliquia fu portata da Michele in patria, a Prato suo paese d'origine. 

L'8 settembre è una ricorrenza molto importante anche per la città di Firenze, in quanto anniversario della posa della prima pietra della Cattedrale (1296). Per celebrare l'evento, l'Opera di Santa Maria del Fiore aprirà al pubblico la sua "Bottega di restauro" in via dello Studio per raccontare la storia del suo secolare e nobile lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

"Ostensione della Sacra Cintola" a Prato: la sfilata del corteo storico

FirenzeToday è in caricamento