rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Arte: i tesori di Firenze

Opinioni

Arte: i tesori di Firenze

A cura di Rosanna Bari (Guida turistica qualificata di Firenze)

"Azul" con Stefano Accorsi: al Teatro della Pergola finale con inno alla pace

A cura di Rosanna Bari

"Azul - Gioia, Furia, Fede y Eterno Amor", scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca e protagonista Stefano Accorsi, direttore artistico della Fondazione Teatro della Toscana, in scena a Firenze dal 5 al 10 Aprile e a Pontedera dal 12 al 13.

Lo spettacolo racconta la storia di quattro amici che, tra gioie e dolori, uniti cercano di affrontare le difficoltà della vita e, tramite i ricordi che prendono forma dai racconti delle loro esistenze, cercano di ricomporre il puzzle di una serenità ormai perduta.Tra sogno e realtà, i personaggi, dalla natura traboccante di umanità, si muovono in un panorama animato da amicizia, fragilità, passione e ironia, che si alternano a colori, tifo e musica. Ma dal tranquillo scenario su cui si stagliano le loro semplici vite, irrompe la febbrile passione che essi nutrono verso la squadra del cuore. Passione che la domenica, allo stadio, li vede ancor più uniti nel lasciarsi trasportare da un'esaltante e incontenibile euforia collettiva. Così, attraverso il calcio, l'autore indaga sui molteplici aspetti della natura umana. Il calcio, quindi, visto come specchio delle passioni dell'uomo messe a nudo in tutte le varie sfaccettature, diventa metafora della vita.

Spettacolo denso di significati e di partecipazione diretta del pubblico che, alla fine, si ritrova maggiormente coinvolto quando, alla bandiera della squadra di calcio, fa da contraltare la bandiera arcobaleno, simbolo di pace e libertà, tenuta alta da ognuno dei protagonisti. 

"Emozionante, come il tifo dei quattro amici per la squadra del cuore, si sia trasformato nel tifo di tutto il pubblico per la pace nel mondo". Queste le entusiastiche parole con le quali una spettatrice commenta il finale a sorpresa. Così, fra lo scrosciante applauso del pubblico, lo spettacolo termina con un corale "inno alla pace" che, con forza e determinazione, deve sempre rappresentare quella condizione, assoluta e indiscussa, a garanzia e difesa della libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

"Azul" con Stefano Accorsi: al Teatro della Pergola finale con inno alla pace

FirenzeToday è in caricamento