Angolo dell'avvocato

Opinioni

Angolo dell'avvocato

A cura di Lucrezia Baldini & Francesco Vignali

Telefonate moleste: come difendersi alla luce delle recenti novità legislative

Cosa si può concretamente fare per tutelarsi dalle telefonate ossessive e moleste dei call-center?

Finalmente la recente legge n. 5/2018 ha introdotto regole specifiche per contrastare il fenomeno del c.d. telemarketing, ossia quell’odioso fenomeno di chiamate selvagge effettuate da call-center vari sia verso numeri fissi che mobili, al fine di proporre le più disparate offerte commerciali.

Ebbene, a fronte anche di recenti vicende che hanno visto la condanna di due importantissime compagnie telefoniche per aver svolto un’attività di telemarketing selvaggio, il legislatore ha previsto una serie di nuove misure volte a combattere questo fastidiosissimo fenomeno.

La Legge ha, infatti, esteso la possibilità di iscrizione nel “Registro Pubblico delle Opposizioni” anche ai numeri mobili (i cellulari) e a tutti i numeri riservati, ovvero non presenti negli elenchi telefonici pubblici, oltre naturalmente ai fissi (che già potevano essere tolti dagli elenchi telefonici e/o essere inseriti in tale Registro).

Va ricordato, infatti, che il Registro Pubblico delle Opposizioni, attivo dal 2011, fino ad oggi consentiva la relativa iscrizione solo alle numerazioni fisse presenti negli elenchi telefonici pubblici.

L’iscrizione di un numero telefonico al Registro Pubblico delle Opposizioni comporta il divieto di essere oggetto di chiamate di natura commerciale, in quanto le società che vogliono fare attività di pubblicità o di mercato devono preventivamente consultare l’elenco del Registro per verificare che i numeri di cui hanno la disponibilità siano inseriti nel medesimo ed, in caso affermativo, astenersi dal telefonare.

In precedenza, l’iscrizione al Registro non aveva portato un effettivo miglioramento della situazione, perché non era prevista alcuna sanzione a carico delle società che utilizzavano i numeri iscritti.

La nuova legge introduce la sanzione amministrativa da 10.000 € a 50.000 € ed, eventualmente, la sospensione ed addirittura la revoca dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività su segnalazione del Garante della Protezione dei Dati Personali.

Con l’iscrizione al Registro, inoltre, si intendono revocati tutti i consensi al trattamento dei propri dati telefonici , in qualunque modo questi siano stati dati.

Gli operatori hanno l’obbligo di consultare mensilmente il Registro ed astenersi dall’utilizzare i numeri in esso contenuti.

Inoltre, è stato inserito il divieto di utilizzo dei compositori telefonici automatici, pratica perniciosa, molto abusata, con la quale i vari call-center chiamano automaticamente una serie di numerazioni di privati che acquistano da terzi.

La legge prevede, inoltre, che entro l’inizio del mese di maggio 2018, l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) crei due specifici prefissi, uno per le chiamate relative ad attività statistica, l’altro per l’attività di ricerca, mercato e vendita, in modo tale che l’utente possa in ogni modo riconoscerle ed evitare di rispondere. Tutte le società di telemarketing ed i call-center hanno l’obbligo entro 60 giorni di adeguare la propria numerazione a pena di sanzioni amministrative molto salate (da 500 € a 100.000 € in caso di mancata comunicazione dei dati richiesti dall’Autorità Garante e da 10.000 € a 250.000 € in caso di mancato adeguamento agli ordini della stessa).

La nuova legge sarà completamente operativa dopo l’emanazione del Regolamento attuativo (ovvero l’aggiornamento del D.P.R. n. 178/2010), in cui saranno definite le modalità tecniche di iscrizione degli abbonati al nuovo Registro e gli obblighi di consultazione degli operatori di telemarketing. Pertanto i cittadini potranno esercitare il diritto di opposizione alle chiamate pubblicitarie indesiderate verso i cellulari e i numeri fissi non presenti negli elenchi telefonici pubblici verosimilmente nel secondo semestre 2018.

E’, dunque, consigliabile iscrivere, non appena possibile, tutte le proprie numerazioni sia mobili che fisse al Registro Pubblico delle Opposizioni https://www.registrodelleopposizioni.it, iscrizione che può avvenire secondo modalità adatte a tutte le esigenze: modulo elettronico sul sito web, posta elettronica, telefonata, lettera raccomandata e fax.

Si parla di

Telefonate moleste: come difendersi alla luce delle recenti novità legislative

FirenzeToday è in caricamento