Nasce il “tourist corner” sanitario: fiore all’occhiello presso la Farmacia Santa Maria Novella

250.000 opuscoli informativi per facilitare agli stranieri la gestione dei problemi di salute e l’accesso al sistema sanitario

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Sono circa 10 milioni i turisti che ogni anno visitano Firenze, a questi si aggiungono tutti gli stranieri presenti in città per motivi di studio, lavoro e necessità ma la salute non parla una sola lingua; è per questo che le 21 farmacie comunali di Firenze (A.Fa.M) insieme a Federfarma Firenze sviluppano un progetto di informazione sui servizi sanitari offerti dal SSN alle persone di qualsiasi nazionalità, lingua e cultura nel Comune di Firenze.

La Società Benefit Farmacie Fiorentine A.Fa.M., che a marzo di quest’anno ha ottenuto il riconoscimento B-Corp, compie un ulteriore passo verso il Bene Comune. Lo fa facilitando la gestione dei problemi di salute e l’accesso al sistema sanitario da parte degli stranieri del
capoluogo grazie a nuovi servizi che permettono di superare barriere linguistiche e culturali: il tourist corner, ovvero un servizio di interpretariato multilingue, e opuscoli informativi sviluppati in collaborazione con il Comune e con Federfarma Firenze con indicazioni sulle strutture e sui servizi sanitari fiorentini.

Attraverso il tourist corner, che sarà inaugurato presso la Farmacia Santa Maria Novella, crocevia di numerosissimi stranieri, i farmacisti potranno contattare un call center che entro 120 secondi li metterà in comunicazione con operatori in grado di garantire H24 traduzioni in tempo reale in almeno 10 lingue (portoghese, spagnolo, francese, inglese, tedesco, cinese, giapponese, russo e arabo).

Con i 250.000 opuscoli totali che saranno stampati in 10 lingue (le stesse del tourist corner) e che saranno diffusi in città si forniranno invece nomi, indirizzi e recapiti telefonici di strutture ospedaliere, servizi di emergenza con orario prolungato o H24 (per esempio guardia medica,pronto soccorso, farmacie), numeri di Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco, Ambulanza e contatti degli hotel con camere accessibili ai portatori di handicap (in collaborazione con Federalberghi).

All’interno degli opuscoli è presente inoltre sia una mappa di Firenze con localizzazione di hot points della salute sia il numero telefonico gratuito messo a disposizione da Federfarma che indicherà in lingua italiana le farmacie notturne del centro storico e delle periferie.

“Questa iniziativa rientra nel contratto di servizio che le Farmacie Fiorentine A.Fa.M. Spa hanno stipulato con il Comune di Firenze. Rispecchia la filosofia alla base di queste farmacie comunali,facenti parte del network di farmacie indipendenti Apoteca Natura, e che vede la farmacia come un attore protagonista del SSN che deve fornire iniziative di educazione e prevenzione senza restrizioni culturali e linguistiche e mirando al Bene Comune.” Afferma Massimo Mercati, Presidente A.FA.M.

“Le Farmacie private di Firenze, da sempre sensibili alle iniziative a contenuto socio sanitario, fin da subito hanno dato il loro appoggio all’iniziativa e gli opuscoli informativi in 10 lingue saranno presenti anche nelle 96 Farmacie private di tutta Firenze”. Evidenzia Marco Nocentini Mungai Presidente Federfarma Firenze.

Su A.FA.M

Farmacie Fiorentine A.FA.M S.p.A. è una società a capitale misto pubblico-privato (partecipata dal Comune di Firenze) a fianco dei cittadini sin dal 1952. Dal 2016 aderiscono al network di Apoteca Natura, una rete internazionale di oltre 900 farmacie indipendenti che si impegnano ad ascoltare e guidare le persone in un percorso di Salute Consapevole.

La trasformazione in Società Benefit avvenuta nel marzo 2018 e il riconoscimento della certificazione B-Corp nel marzo 2019, concretizzano ancora di più la visione di A.FA.M. di operare in maniera responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti della comunità e dell'ambiente per perseguire finalità di Bene Comune.

Torna su
FirenzeToday è in caricamento