Martedì, 19 Ottobre 2021
Salute

Green pass, scatta l'obbligo: tutte le informazioni

Quando serve il Green Pass? Come si ottiene la certificazione? Per quanto tempo sarà valida? Il Green Pass può essere revocato? Ecco le risposte alle domande più frequenti

Da oggi, venerdì 6 agosto, entra in vigore il Green Pass. Ecco tutte le informazioni su come ottenerlo e dove sarà necessario utilizzarlo. Ricordiamo che per chi accede senza il certificato verde Covid-19, o con uno scaduto o non valido, a luoghi o eventi per cui è previsto l'obbligo di presentare il documento rischia una multa a partire da 400 euro. La stessa sanzione è prevista per l'esercente o il gestore ritenuti responsabili degli ingressi, come stabilito dall'ultimo decreto del governo Draghi.

Green Pass, le regole da domani 6 agosto

Il green pass è richiesto in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione". Dal 6 agosto 2021 servirà, inoltre, per accedere ai seguenti servizi e attività:

  • servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per il consumo al tavolo al chiuso;
  • spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
  • musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
  • piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
  • sagre e fiere, convegni e congressi;
  • centri termali, parchi tematici e di divertimento;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;
  • attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • concorsi pubblici.

La certificazione verde si applica a tutte le attività e i servizi autorizzati in base al livello di rischio della zona. È richiesta in zona bianca ma anche nelle zone gialla, arancione e rossa, dove i servizi e le attività siano consentiti.

Non è richiesto ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale (cioè sotto i 12 anni, mentre è obbligatorio per tutti gli over 12) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. Per queste persone verrà creata una certificazione digitale dedicata.

Green Pass multe fino a mille euro per chi viola le regole

A chi viene rilasciato

Di seguito un breve riepilogo con tutte le informazioni. Il Green Pass viene rilasciato a chi è stato vaccinato contro il covid (anche con una sola dose, da almeno 15 giorni), a chi è guarito dalla malattia nei sei mesi precedenti e a chi ha ottenuto un risultato negativo al test molecolare o antigenico rapido.

La durata della certificazione verde in caso di guarigione è di sei mesi a far data dall'avvenuto "risanamento" dal covid, di nove mesi dopo aver completato il ciclo vaccinale con la seconda dose.

Nel caso dei tamponi, il certificato sarà davvero provvisorio perché avrà una validità di 48 ore dall'esecuzione del test.

Il green pass può essere revocato: qualora il Servizio sanitario dovesse comunicare alla piattaforma nazionale la positività al Covid-19 di una persona vaccinata o guarita dal virus, infatti, la piattaforma revocherà il certificato verde.

Nella prossima pagina come ottenere il Green Pass in Toscana

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, scatta l'obbligo: tutte le informazioni

FirenzeToday è in caricamento