Plasma terapia per Covid-19: in Toscana al via le visite e le donazioni

I centri trasfusionali dove donare a Prato, Empoli, Firenze e Pistoia

©Ansa

La terapia del plasma iperimmune (che utilizza il plasma di pazienti guariti da infezione da Covid 19 per curare malati di Coronavirus) è stata adottata anche dalla Ausl Toscana centro.

Nei 12 centri trasfusionali della Asl è iniziata la selezione dei donatori e si è già costituita una prima lista di attesa con 40 donatori volontari. Persone, cioè, che sono state affette da Covid 19, ricoverate e poi dimesse dall’ospedale perché guarite e che spontaneamente, si sono rivolte ai centri trasfusionali della Asl e hanno chiesto di donare. Ma potranno essere coinvolti nella donazione anche persone non ospedalizzate che hanno avuto sintomi lievi e sono state quarantenate. Il plasma iperimmune prelevato da questi donatori sarà trasfuso in pazienti Covid critici con problematiche polmonari.

La prima fase che in questi giorni i centri trasfusionali locali stanno portando avanti è quella della selezione dei donatori. I potenziali donatori vengono sottoposti a valutazione e esami di laboratorio per valutarne l’idoneità. La seconda fase, quella delle donazioni vere e proprie, partirà dalla prossima settimana.

Chi può donare e come

Chi ha contratto l’infezione da Covid 19 e vuole donare il plasma iperimmune può prenotare telefonando presso uno dei 12 centri trasfusionali di Firenze, Prato, Empoli e Pistoia collocati all’interno degli ospedali dell’Azienda. QUI numeri di telefono e indirizzi. Successivamente la ricerca di donatori si potrà avvalere della collaborazione delle strutture sanitarie ospedaliere nella ricerca di potenziali donatori dimessi alla guarigione da Covid 19.

Su Firenze e per la zona fiorentina nord ovest e sud est i centri trasfusionali selezionati per questa attività sono:

Per Firenze

  • San Giovanni di Dio
  • Santa Maria Annunziata
  • Serristori

Per il Mugello

  • Ospedale di Borgo san Lorenzo

Per l’empolese

  • Ospedale San Giuseppe di Empoli

Per la zona pistoiese e la Valdinievole

  • Ospedale San Jacopo di Pistoia

Per Prato presso

  • Ospedale Santo Stefano

“Tanti ci hanno chiamato per fare la donazione – spiega Isio Masini, direttore di Immunoematologia e medicina trasfusionale Firenze Empoli - Abbiamo cominciato le visite e fino a sabato abbiamo già diversi appuntamenti programmati. Chi viene visitato in questa settimana e risulterà idoneo, verrà ricontattato per la donazione per la settimana successiva. Tutti i centri trasfusionali dell’Azienda sono coinvolti in questo progetto”.

Il protocollo che ha potuto rendere operativa la Asl Toscana centro per l’attività di raccolta del plasma, ha ricevuto il parere favorevole sia del Comitato Etico aziendale che di quello di Area Vasta. A entrambi i Comitati l’Azienda ha dimostrato di avere i requisiti in regola. I servizi di Immunoematologia e medicina trasfusionale della Asl fanno parte della Rete Trasfusionale Toscana sotto le regie del Centro regionale sangue e del Centro nazionale sangue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento