Benessere

Natale 2020, l'ospedale pediatrico Meyer si prepara alle festività. Nessuna festa, ma sorrisi assicurati

Le decorazioni dell'albero sono state realizzare con la stampante 3d, una delle innovazioni tecnologiche su cui l’ospedale pediatrico fiorentino sta puntando per migliorare ancora la qualità delle sue cure

L'albero di Natale all'Ospedale Meyer

Il Meyer si prepara a vivere un Natale diverso dal solito, ma non meno magico. Anche se l’emergenza epidemiologica ancora in atto ha costretto l’Ospedale pediatrico fiorentino ad adottare regole molto rigorose per tutelare la sicurezza degli operatori e dei piccoli pazienti, l’atmosfera di festa, come ogni anno, è già entrata in corsia per portare un sorriso a tutti i bambini ricoverati. Quest’anno l’Ospedale non potrà aprire le sue porte ai visitatori né potrà organizzare eventi, ma i momenti di gioia non mancheranno. Saranno gli stessi operatori a organizzare piccole sorprese e iniziative per strappare un sorriso, anche nei reparti Covid. E con il sostegno della Fondazione Meyer tutto sarà pensato per essere svolto con la massima sicurezza. Babbo Natale, insomma, arriverà anche quest’anno.

L'albero è stato acceso, come da tradizione, il 9 dicembre: alle 12 in punto le luci si sono accese, per dare simbolicamente inizio alla festa.

La scelta è ricaduta su uno dei cedri che popolano il grande parco davanti alla Hall Serra. Gli addobbi sono stati pensati per mandare un messaggio sull’importanza della ricerca: si tratta di stelle che contengono la figura di un microscopio e il logo simbolo dell’ospedale che rappresenta due bambini. Grazie al sostegno della Fondazione Meyer, sono stati realizzati con la stampante 3d, una delle innovazioni tecnologiche su cui l’ospedale pediatrico fiorentino sta puntando per migliorare ancora la qualità delle sue cure. E proprio alla ricerca e al suo ruolo cruciale per la medicina del futuro è dedicata la campagna che la Fondazione Meyer ha lanciato all’inizio di dicembre.

Quello nel parco non sarà l’unico albero a illuminarsi. Come sempre, i bambini ricoverati nell’area dedicata al trapianto di midollo osseo, e che sono costretti a lunghi periodi di isolamento, avranno un albero addobbato tutto per loro, posto sul retro dell’ospedale. L’abete speciale è stato donato dalla Forestale. Tra le sorprese per i piccoli, la proiezione di un dolcissimo cartone animato in tema natalizio sulle Finestre dei sogni, i grandi schermi che giorno e notte trasmettono immagini per rendere più piacevole il tempo dell’attesa delle visite. Dal 21 al 27 dicembre, infine, Il Meyer si illuminerà di rosso, per rallegrare le serate di festa.

Il drive-through di via Luca Giordano. In questo strano 2020 il Meyer è tornato anche nel vecchio ospedalino di via Luca Giordano, allestendo un drive-through per i tamponi pediatrici: anche qui sono già arrivate le luci e un albero per non dimenticarsi che, anche con il Coronavirus, per i bambini deve essere sempre Natale.

Drive through in versiona natalizia-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale 2020, l'ospedale pediatrico Meyer si prepara alle festività. Nessuna festa, ma sorrisi assicurati

FirenzeToday è in caricamento