I cammini di Francesco in Toscana: da Firenze a Arezzo

Da Santa Croce un percorso che porta fino al Santuario della Verna

La Via di Francesco è un unico cammino di pellegrinaggio che collega fra loro i luoghi che maggiormente hanno caratterizzato la vita di San Francesco di Assisi. Unisce Toscana, Umbria e Lazio attraversando quelle terre e quei paesaggi che hanno nutrito l'esperienza francescana. Un cammino  dello spirito dunque che ripercorre tappe ricche di memoria,  parole e persone.

Diversi gli itinerari, le difficoltà (facile, media o impegnativa) e le modalità in cui affrontare questo cammino (a piedi, in bici, a cavallo): un cammino spirituale che vede come meta finale la città umbra che diede i natali al santo. Si può scegliere di raggiungerla da nord, partendo dal Santuario della Verna, oppure da sud, da Roma, la città eterna.

Il tratto toscano di questo percorso comprende, fra i suoi numerosi cammini, anche il cammino che collega Firenze, nella fattispecie la Basilica di Santa Croce, una delle basiliche francescane più importanti d'Italia, con il Santuario delle Verna dove Francesco visse diversi periodi della sua vita e dove, nel 1224, ricevette le stimmate.

Due sono le direttrici che permettono di raggiungere il Santuario con diverse possibilità di scelta di strutture, preferenze sulla distanza da percorrere e sul luogo dove dormire, fatte direttamente dai camminatori in base alle loro personali esigenze.

La prima, direttrice Pontassieve, attraversa il passo della Consuma: abbandonata Firenze si scende a Compiobbi proseguendo lungo la ferrovia fino alle Sieci dove si incontra l’importante Pieve di San Giovanni a Remole, (all’interno si trovano una Crocifissione della bottega di Botticelli, una “Madonna in trono con il Bambino, angeli e santi” riferita a Corso di Buono, e una terracotta invetriata dell’inizio del Cinquecento con San Giovanni Battista).  Si raggiunge Pontassieve oltrepassando nuovamente la ferrovia alle Sieci per giungere a Pelago e alla Consuma (collegamenti più o meno diretti consentono ai pellegrini di decidere la lunghezza della tappa). Da qui si passa nella provincia di Arezzo raggiungendo Stia/Pratovecchio, poi Badia Prataglia (anche in questo caso i pellegrini possono scegliere la lunghezza della tappa scegliendo di passare per Camaldoli) e infine Chiusi  - La Verna.

La seconda direttrice attraversa il passo di Via Croce Vecchia: partendo da Firenze si attraversano Pieve Pitiana, Prato di Strada, Bibbiena fino a La Verna. Vedere qui i dettagli della direttrice Rignano e per maggiori informazioni sulla Via e i suoi Cammini, consultare il sito internet.

  • Basilica di Santa Croce Firenze
    Piazza di Santa Croce, 16, 50122 Firenze FI, Italia
  • Pontassieve (centro paese)
    50065 Pontassieve FI, Italia
  • Consuma
    52010 Consuma AR, Italia
  • Stia/Pratovecchio
    52017 Stia AR, Italia.

Fonte: Comune di Firenze

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Toscana zona rossa altre due settimane: le regole e i divieti in vigore

  • Toscana passa in arancione: la Città metropolitana di Firenze resta però in rosso

  • Coronavirus: positivo operatore sociosanitario non vaccinato, il reparto ospedaliero finisce in quarantena

  • Covid: la Toscana passa in zona arancione

  • Coronavirus: la Toscana verso la zona arancione

  • Leonardo Pieraccioni pazzo di Teresa (ma niente convivenza): le rare foto di coppia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento