Aziende » Alimentazione » Macelleria »

Elle Erre Carni

La macelleria di Leonardo in Via Bovio è una macelleria già presente dal 1932. Il padre di Leonardo, Lorenzo Rossi vi entra come garzone nel 1952. Dal 1959 diventa parte integrante della ditta prima come socio e subito dopo come titolare effettivo affiancato dalla insostituibile moglie Franca, indispensabile alla cassa e alle ordinazioni telefoniche. Leonardo fin da piccolo è cresciuto in negozio e negli anni ha seguito il padre nel suo lavoro in macelleri, seguendo i suoi insegnamentie imparando da lui tutto quello che era possibile imparare. Nel 1985 padre e figlio si uniscono e fondano insieme la "Elle Erre Carni", che a tutt'oggi è una macelleria in piena attività che offre alla sua pregiata clientela carne di prima qualità e servizio creato su misura per le esigenze di ogni cliente.

Tutti i giorni viene svolto il servizio a domicilio previo contatto telefonico, fax o e-mail La produzione che viene fatta all'interno della macelleria offre leccornie quali:

  • salami
  • sbriciolone
  • salsiccie
  • pancette
  • pezzi di prosciutto
  • spiedini
  • involtini di pollo o carne
  • E ancora: le speciali fette impanate, valdostane, polpettoni e polpettine, particolari le ciliegine che hanno contribuito a far crescere diverse generazioni di bambini fiorentini e non. Su richiesta della clientela vengono anche preparati:
  • polli
  • faraone
  • conigli
  • petto di tacchino, tacchini ( tutti con o senza ripieno a seconda delle esigenze e dei gusti personali)


Informazioni

Sono il titolare dell'azienda: voglio apportare delle modifiche

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento