Turismo: Firenze regna tra le città d'arte

I dati del 2018 mostrano un altissimo afflusso di turisti: numeri in continua crescita

Abbattuto il muro dei 48 milioni di presenze in Toscana nel 2018, +3,8% rispetto al 2017. Il dato è stato fornito dall'Ufficio regionale di statistica, che ha elaborato i primi dati complessivi sulle presenze turistiche in Toscana nel 2018 che confermano un nuovo record con un incremento, rispetto al 2017, di oltre 1,7 milioni di pernottamenti in più. La tendenza generale ad una contrazione della durata media del viaggio viene confermata anche nel 2018 seppur in rallentamento rispetto agli anni precedenti (da 3,4 giorni nel 2017 a 3,3 nel 2018). 

Soddisfatto l'assessore regionale al turismo, Stefano Ciuoffo: " I numeri evidenziano una Toscana sempre più attrattiva. Diversificando l'offerta e lavorando su segmenti specifici cercheremo di intercettare ulteriormente i gusti dei viaggiatori. La nuova suddivisione dei dati in base ai nuovi Ambiti territoriali turistici permette di individuare con più puntualità le performance delle varie zone comprese quelle con criticità e quindi studiare i correttivi per provare a invertire la tendenza. Siamo alle porte di una serie di ponti tra aprile e maggio e l'inizio del 2019 quindi ci fa ben sperare". 

Nel dettaglio sono gli ambiti delle città d'arte (+6,8%) e quelli collinari interni  a registrare i maggiori incrementi. Molto bene Pisa e Arezzo, con un +25% e +18%, ma continua la crescita a ritmi molto alti di Firenze (+4,6%) e Lucca (+4,7%).  Interessanti i dati sulla provenienza dei turisti: aumentano gli stranieri (+4,1%) rispetto agli italiani (+3,4%),  ma il divario si è molto ridotto rispetto agli anni precedenti. Gli italiani diminuiscono sulla costa e in montagna, ma crescono molto negli ambiti della campagna (+5,6%) e sopratutto nelle città d'arte (+10,2%). Gli stranieri diminuiscono leggermente solo negli ambiti montani, sono in leggera crescita sulla costa ma registrano risultati molto interessanti negli ambiti della campagna (+7,0%) e consolidano la crescita nelle città d'arte (+5,1%). 

 

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento