Attualità

Toscana in zona bianca: l'annuncio di Speranza. Sarà abolito il coprifuoco

Resterà però l'obbligo dell'uso della mascherina all'aperto e al chiuso e il divieto di assembramento

"Da venerdì avremo il 99% del Paese in zona bianca, siamo in una fase diversa dell'epidemia di Covid-19". Lo ha sottolineato il ministro della Salute Roberto Speranza, nel suo intervento al convegno nazionale del Consiglio dell'Ordine degli psicologi al ministero della Salute, come riporta Adnkronos. Anticipando, di fatto, la scelta che verrà fatta nelle prossime ore e che riguarderà anche la regione Toscana, che diventerà così zona bianca da lunedì 21 giugno. Oltre alla Toscana passerranno in zona bianca anche Basilicata, Calabria, Campania, Marche, provincia di Bolzano, Sicilia. L'unico dubbio riguarda la Valle d’Aosta, che potrebbe diventare bianca da lunedì 28 giugno.

Le parole di Speranza
"Oggi dobbiamo necessariamente tenere insieme due indirizzi fondamentali, la sfida della pandemia con un quadro che è migliorato. Abbiamo superato i 43 milioni di somministrazione di vaccini, 1 italiano su 2 ha avuto una prima dose - ha ricordato Speranza - siamo nelle condizioni di pianificare una fase di gestione diversa della circolazione del virus. Nell'ultima settimana abbiamo avuto 11mila nuovi contagi, il numero che prima registravamo in mezza giornata. Anche i decessi sono calati in maniera significativa e sono sotto i cento. C'è - ha concluso - un percorso di ripartenza e di riaperture, ma dobbiamo tenere un approccio di cautela e gradualità".

Cosa cambia in zona bianca
La novità più grande che sarà introdotta da lunedì 21 giugno sarà la fine del divieto di circolazione dalle 24 alle 5: viene quindi abolito il coprifuoco. Non solo, in questa zona i bar e i ristoranti possono servire cibi e bevande al loro interno senza limiti di orario, come del resto sono consentiti asporto e consegna a domicilio a tutte le ore. All’aperto, inoltre, non ci sono più limiti di persone sedute allo stesso tavolo (ma è sempre previsto il distanziamento di un metro se non conviventi), mentre al chiuso massimo sei persone sedute allo stesso tavolo se non conviventi. Restano invece i divieti di assembramento e l'obbligo dell'uso della mascherina, sia all'aperto che al chiuso.

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana in zona bianca: l'annuncio di Speranza. Sarà abolito il coprifuoco

FirenzeToday è in caricamento