Attualità

Annullato l'Inverno Fiorentino, i 300mila aiuteranno associazioni e teatri in sofferenza

I 300mila euro saranno impiegati per finanziare gli spettacoli che potranno essere svolti e fruiti in forma digitale e a sostegno dei teatri

Saranno 300mila i fondi che andranno ad aiutare teatri e associazioni culturali in sofferenza a causa della pandemia e dell'ultimo Dpcm. I fondi sarebbero stati utilizzati per un cartellone di eventi invernali, denominato "Inverno Fiorentino", che per le nuove disposizioni legate al contenimento della pandemia non possono essere realizzati e quindi saranno confermati per aiutare associazioni, teatri, sale di cinema e spettacoli in grave sofferenza. Lo ha annunciato l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi. 

Sacchi, in qualità di presidente della Fondazione del Teatro della Toscana, ha partecipato all’incontro stampa di presentazione della mancata stagione del teatro della Pergola, alla presenza tra gli altri del direttore generale Marco Giorgetti e del direttore artistico Stefano Accorsi. 

“Abbiamo deciso insieme al sindaco che i 300 mila euro destinati al’Inverno Fiorentino saranno mantenuti – ha spiegato Sacchi -: una parte, pari a 200 mila euro, serviranno per quegli eventi e spettacoli che potranno essere realizzati da enti e associazioni culturali in forma digitale; gli altri 100 mila euro serviranno per aiutare i teatri in questa situazione così difficile”. 

“La situazione sanitaria è molto seria e adesso è il momento della collaborazione e dell’unità – ha concluso Sacchi – e non delle polemiche. Al Governo chiediamo un piano rapido di ristoro a medio e lungo termine per dare una mano ai teatri in sofferenza. Mi impegnerò inoltre fin da subito perché il teatro della Toscana possa partecipare con propri progetti all’idea di un grande progetto di una fruizione digitale della cultura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annullato l'Inverno Fiorentino, i 300mila aiuteranno associazioni e teatri in sofferenza

FirenzeToday è in caricamento